FRANCI   LORENZO
(Pirrino) 3/26

Nato a Dofana (SI), il 7 maggio 1858 (vedi battesimo)
Figlio di Pirro (Angelo Franci)

* 2 luglio 1877 BRUCO Baio di A.Amaddii
1. 16 agosto 1877 OCA Grigio di A.Amaddii
2. 2 luglio 1878 ONDA Baio di N.Ceccarelli
3. 2 luglio 1879 CHIOCCIOLA Baio di F.Grassini
4. 17 agosto 1879 LEOCORNO Baio di F.Grassini
5. 16 agosto 1880 LUPA Baio di N.Nardi
6. 16 agosto 1881 VALDIMONTONE Grigio di C.Ancilli
7. 3 luglio 1882 NICCHIO Baio di E.Tanzini
8. 16 agosto 1882 LUPA Grigio di B.Guadarti
9. 2 luglio 1883 TARTUCA Morello di A.Amaddii
10. 16 agosto 1833 VALDIMONTONE Baio di R.Bellini
11. 2 luglio 1884 TARTUCA Morello di S.Merlotti
12. 16 agosto 1884 TORRE Baio di S.Nardi
13. 4 luglio 1886 LEOCORNO Baio di L.Beligni
14. 16 agosto 1886 NICCHIO Grigio di G.Coradeschi
15. 16 luglio 1887 LEOCORNO Morello di E.Tanzini
16. 2 luglio 1888 NICCHIO Grigio di P.Brandani
17. 16 agosto 1888 CIVETTA Farfallina
18. 4 luglio 1889 CHIOCCIOLA Baio di A.Fanetti
19. 16 agosto 1889 TORRE Farfallina
20. 2 luglio 1890 ONDA Baio di A.Barducci
21. 17 agosto 1890 ¹ OCA Carbonello
22. 2 luglio 1891 OCA Grigio di V.Ramalli
23. 16 agosto 1891 CIVETTA Baio di P.Mattii
24. 17 agosto 1891 ² CIVETTA Baio di A.Butini
25. 16 agosto 1892 NICCHIO Grigio di V.Ramalli
26. 2 luglio 1893 LEOCORNO Baio di S.Borgogni

* Palio sospeso per sopraggiunta oscurità a seguito di incidenti avvenuti per l'annullamento di una mossa.

¹ Palio alla Romana.
² Vincitore nella Civetta della corsa di consolazione del Palio alla Romana, non compresa nell’Elenco Generale del Comune.





    

              

Libero Cittadino del 12 luglio 1888
da "Il Libero Cittadino" del 12 luglio 1888


Pirrino è stato forse il primo fantino della storia pagato per rimanere a piedi.
Racconta il Comucci che sul finire dell’800 le sorti dell’Aquila sul Campo erano affidate a persone di fede ondaiola, veri e propri emissari di Malborghetto approdati sull’altra sponda del Casato per curare gli interessi dell’Onda.
Nel 1892 all’Aquila era stato assegnato un cavallo giudicato mediocre, ma, grazie a Pirrino, che correndovi due prove ne svelò i pregi occolti, apparve a tutti un temibile concorrente del cavallo dell’Onda, uno dei favoriti.
I dirigenti dell’Aquila non ebbero esitazioni: smontarono Pirrino e, come egli stesso raccontò trent’anni dopo, gli promisero seicento lire in caso di vittoria dell’Onda a patto che non montasse in nessun altra contrada.
L’Onda vinse il Palio e Pirrino intascò la somma promessa.
Il Comucci, che racconta l’episodio con legittimo sdegno, conclude: “Il colmo fu poi che per fantino l’Aquila prese certo Fantacci Pietro (Birichicchi), uno scarichino di carbone che non aveva alcuna attitudine a correre sui cavalli, ma aveva il pregio di abitare nell’Onda e può anche darsi forse simpatizzante”.
Aneddoto tratto da "Ora come allora" di E.Giannelli e M.Picciafuochi


Matrimonio fra Lorenzo Franci di S.Pietro a Paterno e M.Assunta Ferroni di S.Tommaso in Valdipugna


Fantini Brava Gente


ALTRI CAPITOLI INERENTI

LE SCHEDE DEGLI ALTRI FANTINI
I FANTINI VITTORIOSI DI TUTTI I TEMPI
LE DATE DI NASCITA
LE STATISTICHE SULL'ETA'
PROCESSI E FATTI CURIOSI SUI FANTINI


     per tornare alla pagina iniziale del Palio di Siena