2 luglio 1981
AQUILA

DEDICATO ALL'8 CENTENARIO DELLA MORTE DI PAPA ALESSANDRO III


L'ordine quello di entrata fra i canapi e il grassetto indica la vincitrice
In questo colore le contrade estratte a sorte
Cliccando sui nomi dei cavalli, su quelli dei fantini e sulle immagini, si apriranno le relative pagine
* Fantino esordiente

Black Magic PANTERA Musino *
Valsandro OCA Tremoto
Ultor CIVETTA Pedro *
Ascaro de Torralba BRUCO Cianchino
Arlem de Mores NICCHIO Pispolo *
Bellino GIRAFFA Moretto
Uana de Lechereo LEOCORNO Bersaglia *
Rimini AQUILA Bastiano
Torquato Tasso DRAGO Canapino II
Panezio CHIOCCIOLA Aceto

MOSSIERE: Ulrico Ricci


    



CAPITANO: Girolamo Brandolini d'Adda
PRIORE: Piero Papei
MANGINI: Francesco Cinotti - Fabio Marchetti - Renato Romei - Angelo Senesi
BARBARESCO: Roberto Luppoli

La contrada non vinceva dal 16 agosto 1979
Il fantino non vinceva dal 7 settembre 1980




Continua il momento magico dell'Aquila che vince per la seconda volta sulle ultime tre Carriere disputate, dopo aver avuto in sorte per la terza volta Rimini. La tratta pone in primo piano anche la Chiocciola, con la stessa accoppiata vincente dell'agosto 1975, Aceto e Panezio. Nelle prove pochissimi cambi di monta, di rilievo solo il passaggio di Aceto dall'Oca alla Chiocciola. Sorprende la decisione del Leocorno che affida la forte Uana al mediocre e inesperto Bersaglia. La mossa molto lunga e difficoltosa, con Canapino determinato nell'ostacolare l'Aquila. Dopo cinque abbassamenti del canape Aceto si decide a entrare, partono prime Giraffa, Pantera, Bruco e Oca, l'Aquila ultima con Bastiano ostacolato da Canapino. Le due favorite sembrano gi tagliate fuori, l'Aquila riesce a recuperare qualche posizione, la Chiocciola addirittura ultima. Termina il primo giro con al comando Giraffa e Bruco, staccate di poco Pantera e Oca, l'Aquila, in prodigioso recupero, quinta. Al secondo San Martino rinviene fortissima l'Oca, ma al Casato ostacolata dal Bruco e va nei palchi, poco dopo cade la Pantera. Bastiano lesto ad approfittarne e si lancia all'inseguimento della Giraffa. Rimini troppo pi forte di Bellino, l'Aquila passa al comando al terzo passaggio davanti a Fonte Gaia e incrementa il suo vantaggio a San Martino. il trionfo di Bastiano che vince alla grande un Palio che sembrava perso, secondo il Bruco, terza la Chiocciola con Aceto impegnato in un'inutile rimonta. In occasione di questo Palio c' il rinnovo dei costumi con l'incremento del numero delle comparse.

(Da "Daccelo!" di Roberto Filiani)
I Masgalani          I Tempi della corsa         














LE CADUTE DEI FANTINI











NUMERO UNICO


Cliccate qui per vedere il video della carriera