2 luglio 1810
ONDA



2° CAPPOTTO REALIZZATO DA CAINO

L'ordine è quello di entrata fra i canapi e il grassetto indica la vincitrice
In questo colore le contrade estratte a sorte
Cliccando sui nomi dei fantini e sulle immagini, si apriranno le relative pagine
(Abbreviazioni: B=baio; G=grigio; I=isabella; M=morello; R=roano; S=sauro)

* Fantino esordiente

M. di S.Pezzuoli ONDA Caino
B. di A.Bardotti VALDIMONTONE Gobbo Chiarini
B. di A.Livi DRAGO Brandino
M. di B.Neri CHIOCCIOLA Brandino II
B. di A.Bandini CIVETTA Piaccina
B. di V.Cappelli SELVA Scricciolo
M. di G.Pignotti AQUILA Pettiere
B. di G.Taddei PANTERA Mangiagatte
M. di L.Meini NICCHIO Figlio di Piaccina
B. di B.Fontani LEOCORNO Vecchia

GIUDICI DELLA MOSSA: Alessandro Mignanelli e Salvadore Morelli

CAPITANO VITTORIOSO: Sebastiano Falorsi

La contrada non vinceva dal 16 agosto 1802
Il fantino non vinceva dal 2 luglio 1810




Vinse il Palio la Contrada dell'Onda correndo Niccolò Chiarini in un cavallo maremmano morello maltinto di Laino droghiere all'Arco del Testa. Data la mossa scappò prima l'Onda che si mantenne sempre tale. Il Leocorno condusse in S.Martino alla prima girata il cavallo della Civetta prendendolo per la briglia, il quale era cavallo da Palio, e scappato tra i primi. Il Niccolò restò per lungo tempo secondo, ma all'ultima girata azzuffatosi col Drago gettò in terra il fantino di detta Contrada, ed il cavallo scosso arrivò secondo a vincita di Palio, e terza fu la Chiocciola.

(Da "Memorie di Palio a cavallo tre secoli" a cura di Paolo Tertulliano Lombardi)