www.ilpalio.org

2 luglio 1805
ISTRICE



1° CAPPOTTO REALIZZATO DA CAINO

L'ordine è quello di entrata fra i canapi e il grassetto indica la vincitrice
In questo colore le contrade estratte a sorte
Cliccando sui nomi dei fantini e sulle immagini, si apriranno le relative pagine
(Abbreviazioni: B=baio; G=grigio; I=isabella; M=morello; R=roano; S=sauro)

* Fantino esordiente

M. di P.Ricci AQUILA Vecchia
B. di G.Righi ONDA Groppasecca
B. di D.Pasquini LEOCORNO Moscadello
M. di G.Cerini ISTRICE Caino
B. di A.Garuglieri LUPA Mattiaccio
B. di G.Pignotti DRAGO Pesce
M. di G.Petri GIRAFFA Gobbo Chiarini
M. di B.Cambi TORRE Baffino
B. di G.Manetti BRUCO Compare di Piaccina *
S. di B.Ricci SELVA Piaccina

GIUDICI DELLA MOSSA: Vinceslao Malavolti e Alessandro Bindi Sergardi

CAPITANO VITTORIOSO: Francesco Meniconi

La contrada non vinceva dal 3 luglio 1800
Il fantino non vinceva dal 2 luglio 1804




Avendo i fantini urtato nel canape prima del segnale della partenza questi furono fatti tornare indietro; fatti quindi accostare nuovamente al canape fu data la mossa. Dal canape partirono prime Giraffa e Istrice che continuamente si contrastarono il terreno palmo a palmo, ma all'ultima girata l'Aquila raggiunse i due contendenti e messasi a nerbare la Giraffa fece sì che l'Istrice potè voltare primo a S.Martino.
Pochi passi avanti la vincita la Selva raggiunse l'Istrice, il fantino di questa però riuscì a chiappare per la briglia il cavallo della competitrice e dopo essersi i fantini scambiate alquante nerbate l'Istrice potè passare per il primo il bandierino della vincita e così vincere il palio con il cavallo morello di Antonio Bandini correndoci Niccolò Chiarini detto Caino.


(Da "I quaderni del Griccioli" della Nobil Contrada dell'Aquila)