www.ilpalio.org

2 luglio 1795
LEOCORNO



L'ordine è quello di entrata fra i canapi e il grassetto indica la vincitrice
In questo colore le contrade estratte a sorte
Cliccando sui nomi dei fantini e sulle immagini, si apriranno le relative pagine
(Abbreviazioni: B=baio; G=grigio; I=isabella; M=morello; R=roano; S=sauro)

M. di C.Brandani AQUILA Gistri
B. di G.Gigli SELVA Bacchino
G. di G.Morai DRAGO Pesce
B. di M. di Grazia VALDIMONTONE Biggèri
G. di M.Bonci LUPA Ciccina
B. di A.Cortecci BRUCO Gobbo Chiarini
M. di B.Ricci ISTRICE Nacche
B. di L.Bologni LEOCORNO Piaccina
B. di L.Morelli NICCHIO Gigi Bestia
M. di G.Baldini ONDA Ciocio

Questa combinazione di 10 contrade si verificò pure il 17 agosto 1884 (cfr.)
GIUDICI DELLA MOSSA: Antonio Mignanelli e Alibrando Parigini

CAPITANO VITTORIOSO: Angelo Sarinelli

La contrada non vinceva dal 18 agosto 1776
Primo Palio vinto da questo fantino




Il Leocorno partito primo dalla mossa si mantenne tale per tutta la corsa, riportando la vittoria senza il minimo ostacolo.
Alla vincita 2° arrivò il Montone, 3ª l'Onda, 4° il cavallo scosso della Selva il cui fantino era caduto durante il 3° giro.
L'Istrice con un buon cavallo niente figurò. I migliori cavalli toccarono al Montone, Istrice, Onda e Leocorno.

(Da "I quaderni del Griccioli" della Nobil Contrada dell'Aquila)