www.ilpalio.org

17 agosto 1795
TORRE



L'ordine è quello di entrata fra i canapi e il grassetto indica la vincitrice
In questo colore le contrade estratte a sorte
Cliccando sui nomi dei fantini e sulle immagini, si apriranno le relative pagine
(Abbreviazioni: B=baio; G=grigio; I=isabella; M=morello; R=roano; S=sauro)

M. di S.Ceccarelli LEOCORNO Ciccina
B. di G.Batazzi SELVA Gigi Bestia
B. di A.Cortecci BRUCO Pesce
B. di M. di Grazia CIVETTA Piaccina
M. di D.Ricci LUPA Bacchino
M. di G.Baldini TORRE Biggéri
M. di B.Ricci PANTERA Ciocio
G. di M.Bonci NICCHIO Gobbo Chiarini
M. di T.Fosi DRAGO Biancalana
B. di P.Becheroni CHIOCCIOLA Romeo

GIUDICI DELLA MOSSA: Alibrando Parigini e Marcello Sergardi

CAPITANO VITTORIOSO: Salvatore Panichi

La contrada non vinceva dal 16 agosto 1787
Il fantino non vinceva dal 2 luglio 1788




Questo palio fu corso per pubblica questua fatta ad iniziativa dei barbieri.
La consegna dei cavalli alle Contrade, atteso il numero insufficiente dei cavalli presentati, ebbe luogo non il 14 Agosto, come di consueto, ma il successivo giorno 15.
Vinse il palio la Torre con il fantino Biggeri che partito primo dalla mossa, sempre si mantenne tale.
Il Drago fu fatto andare in S.Martino dalla Pantera, che a vincita di palio arrivò 2ª a gran distanza, (fantino Ciocio).
Il Leocorno con il medesimo cavallo che aveva vinto di Luglio cadde alla voltata di S.Martino, mentre era per passare primo.

(Da "I quaderni del Griccioli" della Nobil Contrada dell'Aquila)