www.ilpalio.org

17 agosto 1794
SELVA



Ricorsa di agosto indetta con pubblica questua
L'ordine è quello di entrata fra i canapi e il grassetto indica la vincitrice
In questo colore le contrade estratte a sorte
Cliccando sui nomi dei fantini e sulle immagini, si apriranno le relative pagine
(Abbreviazioni: B=baio; G=grigio; I=isabella; M=morello; R=roano; S=sauro)

* Fantino esordiente

B. di L.Cappelli NICCHIO Gobbo Chiarini
B. di G.Gigli LUPA Ciccina *
M. di B.Furi CIVETTA Biancalana *
M. di A.Toti CHIOCCIOLA Ciocio
M. di F.Volpi AQUILA Mattiaccio
M. di A.Cortecci DRAGO Pesce
M. di L.Raspanti VALDIMONTONE Baffino
B. di A.Giusti SELVA Dorino
M. di B.Petrilli PANTERA Nacche
B. di D.Sani TARTUCA Ciaramella *

GIUDICI DELLA MOSSA: Giuseppe Gori e Luigi Malavolti

CAPITANO VITTORIOSO: Camillo Pieraccini

La contrada non vinceva dal 7 luglio 1754
Il fantino non vinceva dal 16 agosto 1792




Fatto il giro delle comparse, andarono i fantini alla mossa, ove successe un poca di confusione rispetto ai posti, onde per evitare inconvenienti fu dato il segnale di partenza.
Partì primo il Drago e 2ª la Tartuca, ma alla voltata di S.Martino ambedue andarono nella strada omonima. Allora entrò primo il Montone (Baffino) seguito dalla Lupa (con un ragazzo fiorentino) e dalla Civetta (fantino nuovo) e queste tre contrade unite ed alternandosi al primo posto fecero una girata.
Al 2° giro il Montone condusse in S.Martino Civetta, Lupa e Aquila e cadde Baffino. Allora entrò prima la Chiocciola, 2ª la Selva e 3° il Nicchio che gareggiarono fra loro essendo però sempre la Chiocciola prima; al Casato al 3° giro la Chiocciola voltò largo, e passò prima la Selva la quale si soffermò, ma ripreso il cammino arrivò prima alla vincita con la Chiocciola alle spalle.

(Da "I quaderni del Griccioli" della Nobil Contrada dell'Aquila - testo ripreso dal Diario del Bandini)