www.ilpalio.org

8 settembre 1683
mercoledì





- prima di iniziare la lettura, si consiglia di leggere l'introduzione -


Il 4 Settembre i Quattro Provveditori fecero "precetto alli Camarlenghi dei Terzi delle Masse, che comandino tutte le bestie de loro Terzi à portar la rena nella Piazza grande per il Palio da corrersi il giorno della Natività della Beatissima sempre Vergine in vece del Palio che si doveva correre il 2 di Luglio festa della Beatissima sempre Vergine di Provenzano"1. E' chiaro che questa delibera si riferisce all'8 settembre e rimane incomprensibile la ragione per cui il Comune si sia sempre ostinato a decretare il 17 settembre come giorno della corsa. Molto più grave è comunque l'errore storico che accompagna questa carriera, che qualcuno ha voluto legare alla vittoria dell'Armata Cristiana (alla quale parteciparono alcuni senesi) su quella Ottomana che cingeva d'assedio Vienna. In realtà i Turchi vennero definitivamente sconfitti quattro giorni dopo che si era corso il Palio e, per assistere allo Straordinario che onorò l'impresa bellica, dovremo attendere ancora due anni. L'inesattezza delle notizie che ci sono giunte su questa carriera non potevano che generare errori anche nell'attribuzione del successo che l'Elenco Generale, anziché al probabile Bruco, accorda al Nicchio, fresco vincitore del Palio di giugno. A far propendere che sia stato il Bruco a vincere questo Palio, pur non disponendo di prove inconfutabili, è una tabella marmorea murata esternamente in un edificio di via del Comune, acquistato grazie al contributo ricavato dalla vendita di alcuni premi. In questa targa, visibile all’attuale civico 32, compare scolpita la sigla del nome di Gesù, più in basso un piccolo bruco coronato a rilievo, con sotto la seguente dicitura: "A.M.D.G. (ad majoram Dei gloria), comprata dalla Contrada colle vittorie havute" anno 1685. Ciò testimonia che il Bruco prima del 1685 aveva vinto almeno due Palii e che i relativi premi, sommati ad altri minori, erano serviti a favorire l'acquisto dell'immobile. L’atto fu stipulato il 4 dicembre 1684 con rogito del notaio Antonio Boccabelli di Montepescali2 che ci porta a conoscenza che “le figlie et eredi di Ms. Carlo Pierucci hanno venduto alla Contrada del Bruco e suoi rappresentanti una casa posta in Siena nella Costa d’Ovile con suo orto a suoi confini per prezzo di scudi dugentotrentacinque”3. Ancora oggi la casa è di proprietà della Contrada e le stanze a piano terra sono in uso all’Economato, ma l’appartamento, è bene ricordarlo, dalla fine dell’Ottocento fino al 1971 è stato la sede della Società della Contrada. Oltre al Palio di Cetinale del 1680 e tralasciando quello del 1653, che non merita di esser preso in esame, il Bruco si attribuisce le vittorie ”alla tonda” del 2 luglio 1672, del 2 luglio 1681 e dell'8 settembre 1683 non verificabili, oltre a quella comprovata del 18 giugno 1673. Pertanto, considerate tutte queste incertezze, non pare tanto priva di fondamento la richiesta avanzata il 17 giugno 1881 dal suo Cancelliere, che chiedeva di far chiarezza sui Palii del 1681, 1683 e 16874. La laconica risposta fu che l'Amministrazione Comunale non era in grado di affermare con appoggio di documenti tutto ciò che era precedente al 16925. Con certezza sappiamo soltanto, attraverso il carteggio della Compagnia di San Giovanni Battista sotto il Duomo6, che la Selva giunse seconda, aggiudicandosi una guantiera che donò alla sua Congregazione. Anche l'Onda7 fu fra le partecipanti e forse anche la Lupa se è vero che vinse il premio per la bella comparsa8.


NOTE:
[1] ASS, Biccherna 890, 4 settembre 1683, c. 26v
[2] ASS, Notarile, Atti fra vivi, Post Cos. Prot 3056, n. 510, c. 90 e succ.
[3] ASS, Gabella Contratti 503, pp. 24 e 25
[4] ACS, Cat. III.8. Prot. n. 426
[5] ACS, Cat. XII.8. Prot. n. 426 del 22 giugno 1881
[6] ASS, Patrimonio Resti 852, Compagnia di S.Giovanni Battista sotto il Duomo, cc. 264v e 265
[7] ACOn, Deliberationi della Contrada de l'Onda 1674-1718, c. 22
[8] ACAq, Silvio Griccioli, Palii descrizione dal 1581 al 29 giugno 1717, 1R, c. 37v 


ABBREVIAZIONI BIBLIOGRAFICHE









RIEPILOGO
VITTORIE
DAL 1633
AL 1691