www.ilpalio.org

- IL DIARIO SANESE DI ANTONIO FRANCESCO BANDINI -
“Notizie sulle Contrade e sul Palio (1785 – 1838)”
Trascrizione a cura di G. B. Barbarulli, Contrada della Tartuca, 2009




Agosto 1804
- OCA -






cliccando sulla copertina si accede alla scheda del Palio







               
7 luglio. Affisso per la Ricorsa del 16 del futuro agosto 1804.
L’Affisso Comunitativo nel quale fà sapere al Pubblico come S. M. la Regina con suo Rescritto del 22 luglio 1802 si compiacche [compiacque] di approvare la Carriera alla tonda in d.o anno ed anni consecutivi per le prossime feste d’agosto, onde quelle Contrade che vorranno fare il memoriale per essere notate nella ballottazione, che si farà in d. Comunità Civica il 11 corrente, viè per le med. tempo a ciò fare tutto il dì 10 corrente.

11 luglio. Sortita delle Contrade per la Corsa del 16 del futuro agosto 1804.
In questa mattina alla presenza della Comunità Civica, e Capitani delle Contrade diciassette, è stata fatta l’estrazione delle dieci che devono correre il 16 del futuro agosto, e sono Tartuca Capitano Angelo Niccolai, Lupa Pasquale Mori, Leocorno Antonio Bagnacci, Chiocciola Giuseppe Burroni, Oca Nob. V. Giuseppe Ballati, Torre Alessio Galletti, Civetta Matteo Bonzi, Montone Assunto Bastianini, Bruco Nob. V. Fabio Mignanelli, Drago Sig. Domenico M.a Agostini.

20 luglio. Editto Comunitativo relativo all’ornato della Piazza Grande per il 16 agosto 1804 giorno della Carriera alla tonda.
L’Editto di questa mattina della Comunità Civica di Siena concerne che loda tutti i Bottegari della Piazza Grande che si sono soscritti di fare a proprie spese il balaustrato dipinto sopra i palchi in occasione che S. M. la Regina nostra Sig.ra feliciterà colla sua R. presenza la festa del 16 del prossimo agosto 1804, e che a sue spese farà torre le tettoie e rimetterle al suo luogo. E minaccia contro i renitenti che non hanno voluto fare lo stesso a sue spese. Altresì biasima quei a che renitenti che non hanno voluto soscriversi di fare a proprie spese il d. balaustrato, e che detta Comunità gli accorda un sol giorno per determinarsi, passato il qual termine la d. Comunità farà a sue spese il d. balaustrato, e si farà padrona del retratto dei palchi che ne sarà ricavato il d. giorno 16 agosto, accordando al proprietario un sol posto perché goda della Carriera e festa sud.a.

21 luglio. Decisione della Comunità Civica di Siena intorno alle feste da darsi a S. M. la Regina Reggente.
La decisione della Comunità Civica in riguardo alla venuta di S. M. la Regina Reggente in questa Città è che la vigilia dell’Assunta, la solita Funzione del Cero ed’offerte delle Cure della Città, Benedizione dei barberi. Il giorno del 15 Carriera alla lunga, poscia Teatro. Il 16 festa in Piazza con il Palio alla tonda, Carro trionfale, Contrade vestite da Arti Liberali, con la spesa di sole lire centocinque per Contrada, tutto pensa la Comunità, tòrre le tettoie di Piazza, balaustre alla fine dei palchi torno torno alla Piazza, ed al principio di essi la solita linghiera dipinta. La sera si dice festini nel Palazzo del Cav. Giulio Ranuccio Bianchi, e Teatro. Il 17 festa alla Lizza ove sarà eretto un tempio cinese, ed altro, la sera festa da ballo al Casino di sola Nobileria …

23 luglio. Si tolgono le tettoie di Piazza.
In questa mattina siè cominciato a tòrre le tettoie dal giro della Piazza Grande per poscia inalzarvi il parapetto pitturato, disegno del Minucci e Turillazzi approvato dalla Comunità Civica di Siena.

26 luglio. Chi fà la spesa dei parapetti ai palchi in Piazza.
Il parapetto sopra i palchi della Piazza Grande ora non si fà più a spese della Comunità Civica, ma a spese dei possessori dei palchi che si sono esibiti di ciò fare, così costa dall’Editto di ieri della Comunità Civica di Siena.

27 luglio. I parapetti si fanno a spese dei padroni dei palchi.
Il parapetto sopra i palchi del circuito della Piazza si fà a spese dei padroni dei respettivi palchi, e sarà fatto in forma da mettervi sopra delle persone, e così la Comunità si è spogliata di questa spesa. L’affare del vestiario e Carro siè spogliata la Comunità di presiederci, e così tutto fanno le Contrade da per se. Conforme siè spogliata la sud. Comunità Civica del cottimo del vestiario e Carro delle Contrade che correranno il 16 del futuro agosto, dando i denari di già stabiliti ai Deputati di esse perché si vestino a suo piacimento e secondo la questua che faranno nelle respettive Contrade, così per l’una e l’altra causa siè levata da dosso la taccia che tutto vuole comandare e tutto vuole mangiare la predetta Comunità Civica di Siena.

3 agosto. Finiti i palchi per il linghierato alle pareti dei muri.
Si sono quasi finiti d’alzare i palchi a linea delle tettoie della Piazza di Siena per potervi stare la gente a godere la Festa del 16 agosto corrente, per la Corsa alla tonda in essa Piazza.

10 agosto. Notificazione della Comunità Civica rispetto alle carrozze in occasione delle feste.
E’ stata affissa ancora la Notificazione di questa Comunità Civica relativa alle carrozze per il Teatro, Corsa alla lunga, Carriera in Piazza, festa alla Lupa. Acciò i pedoni non possino essere molestati, come per lo sgombro delle carrozze, barrocci e foresti.

12 agosto. Arrivo di S. Maestà la Regina d’Etruria.
L’arrivo della Regina è stato alle ore undici e due terzi da sera, … Principio della Festa di questa notte. Torciata delle Contrade e con che regola. Comparsa la Regina ai PP. Cappuccini incominciò la festa, ove vi erano c.a dodici Guardie Reali che precedevano la festa, poscia la Banda di Siena, in seguito torce delle Contrade, e poi tamburi delle med.e, con tutte e diciassette le bandiere delle stesse Contrade, in seguito il resto delle torce, di poi la carrozza di S. Maestà con entro Essa, … Andò tutto in regola. …

13 agosto. Si danno i cavalli per la Corsa alla tonda.
In quest’oggi doppo la Benedizione e Te Deum al Duomo si danno i cavalli per la Corsa alla tonda da eseguirsi questa il dì 16 del corrente nella solita guisa e posto degli anni scorsi.

14 agosto. Drappellone della Corsa alla tonda.
Vi è alla Porta della Comunità Civica l’altro stendardo [oltre quello del Palio alla lunga] per la Carriera alla tonda che rappresenta Maria SS.ma Assunta, di poi l’Arme della Città, e Pubblico, in seguito le Armi del Cav. Celso Bargagli Gonfaloniere, e del Cav. Rettore Adriano Gori Priore, come Deputati alli Spettacoli di quest’anno 1804.

15 agosto. Ove fù S. M. la Regina a godere il Palio alla lunga, e poi alle prove alla tonda.
S. Maestà la Regina ... terminata la Carriera alla lunga fù introdotta all’altra lighiera dalla parte della Piazza ...

16 agosto. Regolamento del corso nella Piazza Grande.
In fine del presente [libro] si annette il Regolamento per la Corsa di quest’oggi nella Gran Piazza spiccato dalla Comunità Civica di Siena per la regolarità del corso delle carrozze, truppa, carri, Comparse, come si vede in ultimo sotto il N. ---. S. Maestà la Regina al corso e poi al Casino a vedere la Corsa della tonda. S.M. la Regina nostra Signora è stata con il solito seguito a fare la girata per la Piazza Grande, e poscia smontata al Casino, sotto il trono e seggiola a bella posta preparata, complimentata dai Ciamberlani e donne di Corte in servizio, si diede principio alla festa delle Comparse, Carri, come si vede dalla Relazione in fine al presente libro N. --- . Bella Carriera alla tonda di quest’oggi. Dato il segno alla Carriera alla tonda questa riuscì sorprendente per i belli gruppi delle Contrade che a vicenda si passavano avanti l’una con l’altra, non solo sotto il Casino, come alle voltate, ed in altri posti della Piazza, con assai nerbate, ____ con sbardellature. Finalmente riportò la vincita il cavallo stornello, con sopra il piccolo Chiarini, la Contrada dell’Oca, che non si aspettava simile vincita. Rivole [Rivuole] la Corsa Sua Maestà la Regina. Terminata la d. Carriera S. Maestà la Regina si ritirò in una delle stanze del pred. Casino ricercando nel momento il Gonfaloniere della Comunità Civica di Siena, Cav. Ciamberlano Celso Bargagli dicendo queste parole precise. Come si espresse al Gonfaloniere Bargagli rivolendo la Carriera il dì 20 agosto. = Miè tanto piaciuto questo spettacolo che lo rivoglio vedere =. Il Gonfaloniere replicò con qualche difficoltà, rispose S. M. Rivoglio il Palio, allora rispose il d. Gonfaloniere quando desidera che sia ricorso, Ella replicò = Lunedì il giorno, di poi restò S. M. la Regina in conversazione nel pred.o Casino, e poscia si ritirò a Palazzo per scrivere le lettere consuete in Spagna.