www.ilpalio.org

- IL DIARIO SANESE DI ANTONIO FRANCESCO BANDINI -
“Notizie sulle Contrade e sul Palio (1785 – 1838)”
Trascrizione a cura di G. B. Barbarulli, Contrada della Tartuca, 2009




Agosto 1799
- NICCHIO -






cliccando sulla copertina si accede alla scheda del Palio







               
14 giugno. Editto per il Palio.
Tabella fuori della Porta della Comunità Civica nella quale fà sapere al Pubblico che viè la Corsa alla Tonda il futuro mese due luglio, e che viè facoltà alli Capitani di fare scrivere le stesse Contrade tutto il dì 17 giugno corrente.

17 giugno. Consiglio alle Contrade.
Ieri alle Contrade gli fù permesso di suonare i tamburi per fare i Consigli per la futura Corsa del due luglio prossimo.

19 giugno. Contrade che corrono d’obbligo, e quelle ieri estratte.
Le Contrade che ieri mattina furono estratte a sorte, oltre le sette che corrono d’obbligo, e che sono Lupa= Bruco= Montone= Selva= Pantera= Leocorno e Oca, furono estratte Civetta, Chiocciola e Nicchio da correre il futuro due luglio 1799.

29 giugno. Proibizione della Corsa alla tonda fatta di Francesi.
In quest’oggi si doveano dare gli cavalli per la Corsa alla tonda, ma d. Corsa [fu] proibita dagli Francesi, e di poi per le presenti circostanze non data esecuzione alla med. riservando il divertimento ad altro tempo.

2 luglio. Per che non viè Palio in Piazza.
In quest’oggi non si corre il Palio alla tonda nella Piazza Grande di Sirena per le ragioni retro dette, ma questa festa sarà rimessa.

6 agosto. Editto per la Corsa del 16 agosto alla tonda, rimessa quella del 2 luglio.
Con Affisso di questo Magistrato Civico si sà che il dì 16 corrente vi sarà il Palio in questa Piazza di Siena con le Contrade già estratte nel luglio scorso, con il premio di Talleri sessanta alla Contrada vincitrice e si rimette il Palio dei Signori del due luglio stato nascosto alla rapina francese [!].

12 agosto. Palio alla tonda come è significato.
In questa mattina sotto la casa del Cav. Alessandro Sansedoni, e fra le botteghe Mensini orefice e Lomiller mercante dalla parte di Piazza siè veduto affisso il Palio che dovea corrersi il due di luglio scorso con la Madonna di Provenzano sotto l’arme della Città di Siena, e di poi tre armi dei SS.ri della Festa di d. dì due luglio 1799 dei Nobili SS.ri Cav. Bernardino Raspi Billè, Cav. Leonardo Petrucci, Conte Girolamo Piccolomini detto Spinello.

13 agosto. Contrade che corrono il dì 16 nella Piazza di Siena.
Contrade che correranno il dì 16 agosto nella Piazza di Siena alla tonda, e sono le stesse che doveano correre il 2 luglio passato, cioè Pantera= Montone= Bruco, Drago= Selva= Lupa= Leocorno= Chiocciola= Civetta= Nicchio.

14 agosto. Offerta del cero al Duomo. ... . Benedizione dei barberi alla lunga, prova dei cavalli alla tonda.
Doppo tal funzione si benedicono i barberi secondo l’ordine della tratta fatta dalla Comunità, e di poi si va a vedere le prove dei cavalli alla tonda, che fin da ieri furono dati secondo il solito alla porta di d. Comunità, doppo la Funzione del Duomo.

16 agosto. Carriera alla tonda seguita questo dì 16 agosto 1799 e suoi accidenti.
Le circostanze seguite nella Carriera di quest’oggi 16 agosto 1799 alla tonda. La mossa è andata molto male per essere i cavalli al canape male esposti, onde sortì dal canape prima la C[h]iocciola, e si mantenne fino alla voltata di S. Martino, che qui poi passò avanti la Contrada del Nicchio con Mattio fantino, essendo caduta la Civetta che avea il cavallo sboccato al segno che non era possibile di reggersi, altrimenti questa Contrada averebbe fatto stare a dovere il d. Nicchio, la Selva cadde alla voltata del Casato, che questa pure bordava, ma la caduta tanto della Civetta, come della Selva ha fatto sì che la Contrada del Nicchio è restata vincitrice, il tutto con decoro e senza sconcerto è seguito, essendovi le Bande, l’altra Truppa Urbana, come l’altra pure della Truppa Urbana a cavallo.