www.ilpalio.org




PIU' TITOLI CHE PAROLE


- Adì 14 Aprile 1717 -

Giulio Ermenegildo Desiderio Baldassarre Maria figlio del Nobil Signore Girolamo del già Nobil Signore Giulio del già Nobil Signore Girolamo Ciogni e della Nobil Signora Margherita del Nobil Signore Mariano del già Nobil Signore Ottavio Spennazzi sua Signora Consorte della Cura di S.Desiderio* nata a ore quattordici e mezzo* del giorno antecedente fu battezzato dal Molto Reverendo Signore Francesco Viticchi Pievano. Commare fu l'Altezza Reale della Serenissima Violante Beatrice di Baviera* ne Medici Governatrice della Città e Stato di Siena per Sua Altezza Reale del Serenissimo Granduca di Toscana e per Essa l'Illustrissima Signora Contessa Filomena del Nobil Signore Francesco Maria Pesucci Consorte dell'Illustrissimo Signore Conte Firmano Bichi.




* S.DESIDERIO = La più antica memoria che troviamo su questa Cura, è in un atto del dicembre 1012, con il quale tal Ranieri di Griffo, affitta un terreno con casa annessa, posto sotto S.Desiderio. Poco sappiamo di questa chiesa, se non che dal 1614 al 1666 fu data in uso al seminario dei Chierici, ma per antica consuetudine serviva anche al collegio dei dottori e filosofi per la discussione delle tesi di laurea o per la cerimonia di ammissione di nuovi affiliati. Nel 1783 fu soppressa come parrocchia, ma poichè la contrada della Selva si trovava senza una sede propria, l'Arcivescovo la concesse a quei contradaioli che la tennero fino al 1808. Per il terremoto del 1798, il vetusto oratorio patì danni irreparibili e le perizie dimostrarono l'impossibilità del suo risanamento. In parte demolita, attualmente ne rimane solo la facciata, che conserva l'architrave in arenaria del portale d'ingresso e la lunetta chiusa nel suo caratteristico arco romanico. Adesso i locali sono adibiti a ristorante e si affacciano sulla piazzetta Luigi Bonelli.



* ORE QUATTORDICI E MEZZO = Nove ore e mezzo prima del tramonto.

* VIOLANTE BEATRICE DI BAVIERA = La Principessa Violante di Baviera, nacque il 23 gennaio 1673 ed andò ancor giovanissima sposa a Ferdinando de'Medici (primogenito di Cosimo III), il quale la lasciò vedova nel 1713. Il 12 aprile 1717, Violante venne nominata Governatrice di Siena, e fu accolta dal popolo con grandi onori e feste. Ma è grazie al Bando del 13 settembre 1727, nel quale venivano stabiliti i nuovi definitivi confini territoriali delle contrade, che ella passò alla storia. Da tutti stimata ed amata per le sue doti di dama gentile e colta, morì a Firenze a 58 anni, il 30 maggio 1731.

Battesimi di S.Giovanni Battista sotto la Metropolitana

- libro 1023 -