www.ilpalio.org

- IL SONETTO DI BEPPE PALLINI -




Vacanze ante-guerra

Per i Senesi, quelli d'una volta,
un si parlava di montagna o mare,
a que' tempi s'andava fòri porta,
quand'era festa e si poteva fare,

con il pranzo e col vino 'n una sporta.
O al massimo col Treno Popolare,
ma un giorno solo, una vacanza corta:
Roma o Venezia, andare e tornare.

Per i ragazzi c'era la colonia
e quella era davvero una cuccagna:
nel partire una svelta cerimonia

- era 'l tempo del Fascio, un ti scordà -
poi un bel mese al mare o 'n montagna
senza fare a miseria per mangià.

20 Giugno 2017