www.ilpalio.org

- IL SONETTO DI BEPPE PALLINI -



Che caldo!

Quest'estate è un inferno, rimbambito
guasi mi sento, spero arrivà 'n fondo,
caldo così un l'avevo mai sentito,
so parecchi anni che mi trovo al mondo,

ma un mi rammento d'avello patito
a questo modo e se non mi confondo
il solleone è sempre esistito,
ma un principiava a Luglio. Un ti nascondo,

se questo caldo dura un altro poco,
con il sole a picchià come un dannato,
va a finì che mi mette forigioco.

Ne le macchine 'l tetto arroventato
scotta come un tegame messo al fòco
che ci pòi còce un ovo affrittellato.


5 Agosto 2015