www.ilpalio.org

- IL SONETTO DI BEPPE PALLINI -



I barberi

Cavalli pochi e brenne, a' tempi mia,
mezze bolse, col capo ciondoloni,
ma correvano senza economia
a forza di nerbate e beveroni.

Oggi a cavalli un c'è la carestia,
ce n'è anche troppi e guasi tutti bòni,
ma scegli scegli, pare una malìa,
sembra che qualche cosa non funzioni:

capita spesso, ogni rimedio è vano,
che qualcuno s'azzoppi ed altri guai.
Ha' voglia di chiama' i veterinai

anche da fòri, da Roma e Milano,
ci capivan più tanto, guarda strano,
ne' tempi andati, i vecchi cavallai.


Luglio 2009



  

Grigio di G.Marzocchi