www.ilpalio.org

- IL SONETTO DI BEPPE PALLINI -

Il Giornale, 19 Novembre 2019 - David Rossi, le prove distrutte:cosa hanno voluto nascondere? A distanza di quasi sette anni dal giorno della morte di David Rossi, alla luce di tutti gli evidenti errori commessi nelle indagini dalla procura di Siena, è ancora possibile fare qualcosa per arrivare alla verità su cosa sia successo in quella sera di marzo? Lo sostiene Carmelo Miceli, avvocato della famiglia.

Qualche dubbio

Il caso Rossi tiene ancora banco,
so’ passati sei anni ed anche più
da quando quello lì si buttò giù
da la finestra e c’è chi non è stanco

di dubitanne. Per me, sarò franco,
quello del Rossi suicidio fu,
ma l’argomento un dev’esse’ tabù
e certo a qualche dubbio presta ‘l fianco.

Furon l’indagini un po’ frettolose?
E’ quello che sostiene ‘l su’ avvocato,
che furon trascurate certe cose

e il processo dev’esse’ rinnovato.
Forse vi furono azioni dolose
e ‘l poveretto venne suicidato?


Vedi sonetti nn. 667, 668, 721 e 731.


19 dicembre 2019