www.ilpalio.org

4 luglio 1677
domenica
NICCHIO





- prima di iniziare la lettura, si consiglia di leggere l'introduzione -



Nell'Elenco Generale del Comune, che giustamente riconosce al Nicchio la vittoria, questo Palio è registrato come disputato il 2 luglio, ma l'indicazione è certamente errata, come dimostra una delibera di Biccherna del giorno 31 .
Poiché, per tradizione, la festa della Madonna di Provenzano veniva fatta cadere nella prima domenica infraottava di luglio, è verosimile che questa volta sia stato conveniente far coincidere l'effettuazione del Palio con la ricorrenza stessa.
Per adempiere “al deliberato sotto il 17 di giugno”2 , al termine “della girata per la città con il Palio”, anche questo premio fu donato dagli uomini del Nicchio alla Compagnia di Santo Stefano, che elargì al fantino vincitore, forse Pavolino, "scudi dieci per honorario servito"3 .
Alla corsa parteciparono anche l'Oca4  e la Chiocciola che "hebbe il premio"5  consistente in una guantiera per "aver fatto bella comparza e fece un carro bellissimo con sonatori e Cupido e di molti huomini a cavallo, con tre chiocciole grandi di carta portate dal huomini"6 .  


NOTE:
[1] ASS, Biccherna 884, 3 luglio 1677, c. 16v
[2] ASS, Patrimonio Resti 1724, Compagnia di S.Stefano, c. 44
[3] ASS, Patrimonio Resti 1724, Compagnia di S.Stefano, c. 43v 
[4] ACOc, Deliberazioni 1667-1745, libro C, c. 43
[5] ASS, Ospedale S.Maria della Scala 183, Ricordi e memorie 1453-1765, Tomo II, ms, c. 112v
[6] BCS, A.XI.22, Girolamo Macchi, Diario, ms, c. 66


ABBREVIAZIONI BIBLIOGRAFICHE












RIEPILOGO
VITTORIE
DAL 1633
AL 1691