www.ilpalio.org

1636






- prima di iniziare la lettura, si consiglia di leggere l'introduzione -


Ancor minori notizie, rispetto a quelle già scarne del 1634, le abbiamo su di un "Palio de Cavalli in piazza"1 al quale l'Onda pare volesse partecipare.
Lo si intuisce dalla nota delle spese il 5 ottobre 1636 riportata dal Capitano e dal Camerlengo per la partecipazione della Contrada a due corse: una con i cavalli e l'altra con i somari2.


NOTE:
[1] ACOn, Libro secondo di deliberazioni 1604-1673, c. 32v
[2] Secondo i concetti espressi da Alessandro Lisini che vi aveva condotto delle ricerche specifiche, queste corse con i somari pare assomigliassero all’antico Gioco della Pugna, perché i pugni ne costituivano il principale elemento. Il povero asino era più la vittima che l’eroe della festa, ridotto a fare le spese dei contradaioli che con l’intento di spingerlo o trattenerlo, vi montavano sopra e ne scendevano in continuazione, in un clima di grande confusione e eccitazione, finché la vittoria era raggiunta più per la destrezza degli uomini che per le attitudini velocistiche dell’animale.


ABBREVIAZIONI BIBLIOGRAFICHE









RIEPILOGO
VITTORIE
DAL 1633
AL 1691