www.ilpalio.org

CHELLI ANDREA
(Mistero) 1/3

Nato a Grosseto il 3 giugno 1973
Morto a Siena il 20 gennaio 2014

È esistito pure un cavallo omonimo (vedi Mistero cavallo)

1. 2 luglio 1993 DRAGO Way to Sky
2. 16 agosto 1993 DRAGO Vittorio
3. 2 luglio 1994 SELVA Zucchero

- Cadde in tutti tre i palii che corse (vedi tutte le cadute al Palio di Siena), per altre info leggete la statistica delle vittorie coi cavalli scossi.








Il 20 gennaio 2014 moriva Andrea Chelli, detto Mistero. Un fantino poco conosciuto, se non nel ristretto ambito degli addetti ai lavori, che corse solo tre Palii, di cui i primi due nella Contrada del Drago e il terzo nella Contrada della Selva. Un fantino che tra l’altro cadde da cavallo in tutti i Palii che corse, sempre a San Martino e a turno al primo giro, al terzo giro e al secondo giro nell’ultimo Palio corso.
Un fantino da tutti definito schivo, chiuso, che parlava poco. Fu chiamato così, da Capitan Mario Toti che lo volle a luglio 1993 per correre su Way To Sky, un barbero che tutti ricordano a Siena per un Palio drammatico. Sarebbe interessante chiedere a Capitan Toti come mai lo voleva chiamare Demostene di soprannome e invece lo chiamò Mistero, forse Demostene non sarebbe stato capito da tutti. Fatto sta che a luglio 1993 Mistero fu aspramente criticato da tutti, fantini compresi. Passò alla storia un giudizio dato di lui da Aceto, ma Andrea Chelli seppe rispondere alle accuse in Piazza, stravincendo il Palio seguente ad agosto 1993 su un purosangue inglese di 6 anni, nato in America, Queen’s Victor, che fu ribattezzato in Piazza Vittorio e poi vinse un altro Palio anche nella Nobile Contrada dell’Oca, montato dal proprietario e allenatore Luigi Bruschelli, detto Trecciolino, che su Vittorio vinse il secondo dei suoi 13 Palii nel luglio 1998.
Andrea Chelli è stato davvero per molti un po’ misterioso, questo suo vincere un Palio da trionfatore, senza poter alzare il nerbo al Capitano che lo aveva voluto e rivoluto nella sua Contrada. Un Palio supercalcolato nelle traiettorie spettacolari, con una caduta che fu accidentale (la classica battuta nel colonnino a San Martino col ginocchio!), ma una caduta che allo stesso tempo sembrò a tutti come se fosse stata prestabilita, come se Andrea volesse dire al cavallo: «Va’ e torna vincitore!». Un Palio da gran fantino che tutti ricordano in Camporegio.
Non ci sembra giusto addentrarci nei particolari sulla prematura scomparsa di Andrea a soli 40 anni. Andrea ce lo vogliamo ricordare riguardando la sua strepitosa vittoria su Vittorio!

Fabrizio Gabrielli


- ALTRI CAPITOLI INERENTI -

LE SCHEDE DEGLI ALTRI FANTINI
I FANTINI VITTORIOSI DI TUTTI I TEMPI
LE DATE DI NASCITA
LE STATISTICHE SULL'ETA'
PROCESSI E FATTI CURIOSI SUI FANTINI