www.ilpalio.org

- PROCESSI E FATTI CURIOSI CHE RIGUARDANO I FANTINI -

Beniamino e il furto di cavoli ed erbaggi






8 marzo 1839 - RAPPORTO GIORNALIERO DEL CAPITANO DI POLIZIA

L'Ortolano Vincenzo Nerozzi referse lo scorso giorno in questa Direzione degli atti Criminali, che dopo tre furti di circa 280 piante in complesso di Cavolo di diverse qualità valutato lire quattro, avvenuti a suo scapito nel decorrere del mese di gennajo prossimo perduto, e dall'Orto che coltiva circondato da siepe presso Laterino in Siena, furono sorpresi i ladri la sera del 6 stante mentre involavano in dell'Orto altro erbaggio, ma datisi alla fuga venne soltanto conosciuto certo Begnamino Carvellini Calzolaro in via dei Maestri, contro di cui ho presentato analogo rapporto non trascurando la scoperta dei fuggitivi compagni.


Archivio di Stato di Siena - Governo di Siena 351 - anno 1839