www.ilpalio.org

- L'ISTRICE HA VINTO IL SUO 5РMASGALANO
alla Torre il premio speciale per il miglior tamburino del Palio del 2 luglio

La contrada sovrana dellӉstrice conquista il Masgalano 2011, scrivendo il proprio nome tra le contrade vittoriose di questa stagione paliesca appena conclusa.
La commissione, presieduta da Francesco Boschi, ha conferito l'ambito riconoscimento dopo le due Carriere che l'hanno vista primeggiare sul tufo per abilitࡥ capacitࡴecniche.
La preziosa opera, realizzata dal MРPier Luigi Olla e offerta dall'Associazione La Diana, era stata presentata lo scorso 25 giugno dallo storico dellӡrte Marco Ciampolini.
Questi i nomi dei rappresentanti delle Contrade che hanno composto la commissione del Masgalano: Filippo Frignani (Aquila), Massimo Petreni (Bruco), Paolo Petreni (Chiocciola), Andrea Bonacci (Civetta), Federico Melai (Drago), Federico Neri (Giraffa), Emiliano Muzzi (Istrice), Marco Ventani (Leocorno), Carlo Piperno (Lupa), Massimo Marzocchi (Nicchio), Alessandro Bianciardi (Oca), Tommaso Dironato (Onda), Paolo Loria (Pantera), Luca Zanelli (Selva), Alessandro Passaponti (Tartuca), Marco Capannoli (Torre), Aldo Giannetti (Valdimontone).
Scelti a misurare le bandiere per il Palio di luglio Massimo Sambucci (Nicchio) e Alessandro Malatesta (Istrice); mentre, per la Carriera di agosto, Antonio Dami (Civetta) e Paolo Belardi (Valdimontone).
Il Premio speciale per il Miglior Tamburino del Corteo Storico del Palio del 2 luglio scorso, offerto e promosso dal Comitato Amici del Palio, in ricordo del giovane e coraggioso tamburino senese, Giovacchino Mencarini, volontario tredicenne nel 1848 nella prima guerra dөndipendenza nazionale, 衳tato assegnato alla contrada della Torre. La pregevole realizzazione artistica di Antonio Benocci, presentata dal presidente stesso della Commissione Masgalano, Francesco Boschi, nella serata del 25 giugno scorso, 衳tata assegnata dopo la valutazione di unӡpposita commissione formata da Stefano Pastorelli (Aquila), Luca Pizzatti (Lupa) e Antonio Dami (Civetta).

Contrada punteggio luglio punteggio agosto totale classifica
ISTRICE 331,5 338,5 670 1
TORRE 337 326,5 663,5 2
BRUCO 329,5 326,5 656 3
GIRAFFA 334 317,5 651,5 4
ONDA 328 322 650 5
LEOCORNO 322 327,5 649,5 6
CIVETTA 315 334 649 7
NICCHIO 333 315,5 648,5 8
TARTUCA 322 317 639 9
LUPA 301 337,5 638,5 10
OCA 314 324 638 11
AQUILA 314 321,5 635,5 12
PANTERA 302,5 332,5 635 13
VALDIMONTONE 302 327 629 14        
SELVA 306 320 626 15
DRAGO 282,5 338 620,5 16
CHIOCCIOLA N.C. 343 343 17


        



- IL MASGALANO -


I

Un si sa chi, forse qualche signore,
lӯffriva a la comparsa pi񠥬egante
o pi񠧥ntile, insomma ԭas galanteԬ
che nella Piazza si facesse onore,

un omaggio davvero di valore,
un vassoio dӡrgento scintillante.
Questo quando la Spagna era regnante
e a Siena comandavano i Գe񯲥sԮ

Ecco perch顳i chiama masgalano
e sessantӡnni fa venne deciso
di rinnovare quellӡntica usanza

con un vassoio di grande eleganza,
o un altrӯggetto dӡrte, sempre inciso
o scolpito da artefice nostrano.

II

Anche oggi quel premio viene dato
a la meglio comparsa de la Piazza
fra luglio e agosto, tutto giudicato,
il portamento, lӡrmi, la corazza

del duce e se il tamburo vien sonato
proprio come si deve e di che razza
eҠsoҠlӡlfieri, con quel manovrato
de le loro bandiere ed imbarazza

fare una scelta fra tanta bellezza,
col fiammeggiare di tanti colori,
col frusc􈁤e la seta che accarezza

il cielo azzurro e accende di bagliori
Piazza del Campo. Ma cotanta scena,
dove la vedi se non vieni a Siena?