www.ilpalio.org

- LE BATTERIE DI SELEZIONE DEI CAVALLI -
- LUGLIO 2012 -
a cura di Alessandro Ferrini

  Elenco fantini che hanno partecipato alle batterie di selezione dei cavalli, senza mai prendere parte al Palio.
In questo colore i fantini che hanno disputato almeno un Palio.
In questo colore i 10 cavalli prescelti (ricordando che potrebbero essere stati impiegati anche in più di una batteria), mettendo in evidenza il vincitore del Palio. Si ricorda che in occasione della corsa del Palio, i cavalli ritenuti idonei vennero montati da altri fantini e non da questi sotto indicati che si limitarono a partecipare alla tratta.
Eccetto che per il primo arrivato, l'ordine non rispecchia quello di arrivo.

   



CAVALLO Fantino Note
     
Prima batteria
NOBILE NILO Alessandro Colombati vince
GUESS Gianluca Mureddu  
LO SPECIALISTA Silvano Mulas  
INDIANOS (Selva) Giosuè Carboni  
MARROCULA Luca Minisini  
MIGUEL Sebastiano Murtas  
NON E' FRANCESCA Alberto Ricceri  
     
Seconda batteria
NESTORE DE AIGHENTA (Chiocciola) Sebastiano Murtas vince
LAMAGNO (Tartuca) Simone Mereu  
BUIOTTO Alberto Ricceri  
IVANOV (Onda) Alessandro Chiti  
MONOPOLIO Jonatan Bartoletti  
INSOMMA Giuseppe Angioi caduto
GAMMEDE Alessio Corda caduto
     
Terza batteria
MISSISIPPI (Aquila) Federico Ghiani vince
MISTERIOSU (Nicchio) Alessandro Colombati  
MONTIEGO Sebastiano Murtas  
OMODEOS Giosuè Carboni  
NESSIE Alberto Ricceri  
GUSCHIONE Antonio Siri  
MAGIC TIGLIO (Leocorno) Silvano Mulas ritirato
     
Quarta batteria
MOROSITA PRIMA Bastiano Sini vince
GIRA E RIGIRA Gianluca Mureddu  
ITALIANA DE SEDINI Alberto Ricceri  
MOEDI (Giraffa) Andrea Chessa  
MISSISSIPPI (Bruco) Virginio Zedde  
LAMPANTE (Drago) Jonatan Bartoletti  
ISTRICEDDU Jacopo Pacini  
BONGO BINGO Sebastiano Murtas caduto
     
Quinta batteria
MONOPOLIO Jonatan Bartoletti vince
MAGIC TIGLIO (Leocorno) Luca Minisini  
GAMMEDE Alessio Corda  
LAMAGNO (Tartuca) Simone Mereu  
GUESS Gianluca Mureddu  
NON E' FRANCESCA Giuseppe Angioi  
NESTORE DE AIGHENTA (Chiocciola) Sebastiano Murtas