LE AMICHEVILI DELLE ALTRE SQUADRE
  Amichevoli altre squadre


Programma
Pre-season della Mens Sana
(2012-2013)


Sabato - 25 agosto 2012
(Piacenza)
Torino - Montepaschi Siena

Mercoledì - 29 agosto 2012
(Valtellina Circuit)
Scandone Avellino - Montepaschi Siena

Venerdì 31 agosto 2112
(Valtellina Circuit)
Galatasaray - Montepaschi Siena

Domenica - 2 settembre 2012
(Sondrio)
Galatasaray - Montepaschi Siena

Mercoledì - 5/6 settembre 2012
(Francia)
Gravelines - Montepaschi Siena

Mercoledì - 12 settembre 2012
(Siena)
Montepaschi Siena - Fenerbahce Istanbul

Venerdì - 14 settembre 2012
(Torneo Città di Cagliari)
Olympiacos Pireo/Cska Mosca - Montepaschi Siena

Sabato - 15 settembre 2012
(Torneo Citta di Cagliari)
Olympija Lubana/Fenerbahce Istanbul - Montepaschi Siena

Domenica - 19 settembre 2012
(Memorial Bellaveglia Firenze)
VL Pesaro - Montepaschi Siena









AMICHEVOLI
PRE-CAMPIONATO 2012/13

Bookmark and Share

19 settembre 2012

MONTEPASCHI SIENA 87 - 69 VL PESARO ( 25-11, 17-20, 17-25, 28-13)


MONTEPASCHI SIENA: Kasun 20, Brown 16, Eze 6, Carraretto, Rasic 4, Kangur 5, Sanikidze 10, Ress, Lechthaler, Janning 13, Hackett, Moss 13. All. Banchi.
VL PESARO: Traini 4, Cavaliero 10, Marigney 4, Amoroso 10, Crosariol 6, Barbour 17, Ancelotti n.e, Flamini 4, Mack 2, Amici 3, Hamilton 9. All. Ticchi.


Tradizionale appuntamento fiorentino al Nelson Mandela Forum per il Memorial Bellaveglia. E'anche l'ultima partita amichevole della stagione dal momento in cui la prossima gara si disputerà sabato 22 settembre alle ore 19 e sarà valevole per aggiudicarsi il primo trofeo della stagione, la Supercoppa 2012.
Montepaschi nel primo quarto scappa via nel punteggio, chiudendo sul +14 (25-11), punteggio che evidenzia l'ottimo contenimento difensivo con altrettanto buone ripartenze. Nel secondo quarto la Vuelle prova a recuperare e si riavvicina anche a -7 punti, con Siena che comunque resta sempre in controllo e va al riposo lungo sul 42-31. Siena non gioca al suo ritmo gara e la Vuelle recupera con belle giocate di Barbour portandosi al -3 59-56, poi -2 63-61 ad inizio ultimo quarto. Quando la Montepaschi riprende con una certa intensità il suo gioco la partita non ha più storia: Kasun con 5 canestri consecutivi domina sotto le plance ben imbeccato da Rasic, Hackett e Sanikidze, gli ultimi canestri sono di Janning (anche in penetrazione) e Kangur.


14 settembre 2012

MONTEPASCHI SIENA 67 - 71 OLYMPIACOS ( 17-21, 19-16, 12-19, 19-15)


MONTEPASCHI: Kasun 6, Brown 14, Eze 8, Carraretto 10, Rasic, Kangur 2, Sanikidze 12, Ress, Lechthaler, Janning 5, Hackett 6, Moss 4. All. Banchi.
OLYMPIACOS: Hines 6, Antic 10, Perperopglou 10, Dorsey 6, Mavroeidis 6, Gecevicius 14, Printezis 6, Pananikolau 6, Mantzaris, Sloukas 4, Katsivelis 2. All. Bartzokas.


L'Olympiakos Pireo conferma il suo ottimo pre-campionato con 0 alla voce sconfitte, vinto 5 partite su 5. Assente Spanoulis i greci trovano un grande Gecevicius a contrastare una indomita Montepaschi. Ben 14 punti per il tiratore lituano. La Mens Sana ha tenuto a riposo Kemp per risentimenti muscolari (non gravi) e per lo stesso motivo ha tolto subito dalla gara Tomas Ress. Per la nuova Siena comunque buone sensazioni: tener testa ai campioni d'europa per un nuovo gruppo non è cosa di poco conto; bene Bobby Brown (14), Viktor Sanikidze (12) e capitan Carraretto (10) . l'Olympiakos inizia subito forte, conducendo sempre nel punteggio e tentando di creare break e parziali ma la Mens Sana risponde sempre colpo su colpo . Il match resta comunque sul filo dell'equilibrio, tant'è che a fine terzo quarto i biancorossi conducono sotto la doppia cifra. Poi qualche decisione arbitrale contestata dalla squadra ellenica ha rimesso Siena in partita. In un finale concitato, sono stati i rimbalzi di Hines a fare la differenza e a consegnare la vittoria ai suoi.
BANCHI: "Siamo riusciti a tenere testa ad una delle squadre più fisiche del panorama europeo. Nel finale sono stati determinanti due rimbalzi offensivi, così come qualche tiro sbagliato da parte nostra. Loro sono stati più cinici sfruttando quei rimbalzi di Hines, ma è stato nel complesso un altro step nella nostra crescita della squadra.“


14 settembre 2012

MONTEPASCHI SIENA 70 - 51 OLIMPIJA LUBIANA ( 17-12, 15-16, 22-9, 16-14)


MONTEPASCHI: Kasun 12, Brown 14, Kemp 2, Hackett 6, Eze 3, Carraretto, Rasic, Kangur 2, Sanikidze 7, Ress 3, Janning 5, Moss 16. All. Banchi.
LUBIANA: Waters, Rupnik 3, Prepelic 8, Blazic 8, Ranniko n.e, Muric, Baynes 12, Bubnic 9, Page 11, Moknic, Sulejmanovic, Omic. All. Filipovski.


L'elite del basket europeo nel "City of Cagliari". Due giorni di grande basket con Olympiacos, Mens Sana Siena, Cska Mosca, Fenerbahce Istanbul, Olimpija Lubiana e Dinamo Sassari. Nella partita di esordio la Mens Sana ha avuto in modo convincente la meglio contro Lubiana grazie ad un terzo quarto che concede poco agli avversari (22-9). Inseriti nel gioco anche i nuovi arrivi, Sanikidze, Kangue e Rasic, e la fluidità del gioco ne ha risentito nel primo tempo. Ottima ancora una volta la prestazione di Moss in crescita quella di Kasun.
Domani gara contro l'Olympiacos che nella partita sucessiva ha battuto il Cska Mosca per 83-76.
BANCHI: “Con la partita di stasera, avevo come obiettivo quello di dare a tutti l’opportunità di toccare il campo. Volevamo iniziare a parlare un linguaggio comune ed il campo ha dimostrato che l’atteggiamento è stato molto positivo. Si è vista una buona collaborazione e nel secondo tempo l’aggressività e le iniziative che abbiamo preso sono servite come esempio per i nuovi perché nella prima frazione eravamo stati forse troppo rinunciatari. Ma non per mancanza di fiducia, ma perchè tutti volevano cercare di mettere in partita i tre appena arrivati e questo è sicuramente un segnale positivo.”


6 settembre 2012

MONTEPASCHI SIENA 89 - 61 FENERBAHCE ISTANBUL ( 21-18, 28-13, 24-17, 16-13)


MONTEPASCHI: Kasun 3, Brown 17, Boisa, Eze 11, Carraretto, Ress 7, Sabbatino, Lechthaler, Kemp 9, Janning 21, Hackett 4, Moss 17. Coach: Banchi
FENERBAHCE: McCalebb 16, Eroglù, Onan 2, Ugurlu, Ermis 2, Sato 14, Peker 2, Sanli, Savas 9, Birsen 3, Batiste 13, Alemdar. Coach: Pianigiani


La prima amichevole casalinga è stata una sinfonia, un crescendo rossiniano della Montepaschi che dal primo minuto sino alla fine si è imposta nel punteggio e nel gioco contro l'ambiziosa corazzata del Fenerbahce. Ranghi ampiamente incompleti per entrambe. Siena senza Sanikidze, Kangur e Rasic; arrivati comunque in tempi record dalle rispettive nazionali per presenziare alla presentazione della nuova squadra. Il Fenerbahce senza l'altro ex David Andersen, Emir Preldzic, Ilkan Karaman e Bojan Bogdanovic. La nuova Montepaschi di Luca Banchi prende subito il comando della gara con Bobby Brown ad accellerare e Matt Janning a crivellare la retina dalla lunga distanza (3/3 da dietro l’arco). Con un ottimo David Moss ed un altrettanto preciso Kemp i padroni di casa hanno tagliato in due la gara; positiva anche la gara di Eze con stoppate,rimbalzi e canestri. Dopo l'ntervallo arrivano anche i primi punti per Mario Kasun e Daniel Hackett. Gli ex Romain Sato e Bo McCalebb sono gli unici a mettersi in mostra insieme a Batiste fra gli ospiti; il centraficano ha anche toccato il fuorigiri in almeno un paio di occasioni fino a beccarsi un giusto fallo tecnico dalla terna.
Ma la serata ha avuto soprattutto forti emozioni: la prima di Simone Pianigiani da avversario, il ritorno di McCalebb e Sato, volti che rievocano un passato recente fatto di grandi successi. E poi la rimpatriata di Terrell McIntyre e Shaun Stonerook, due amici prima che colleghi che hanno scritto a lette cubitali la storia della Mens Sana e di cui la società biancoverde ha voluto omaggiare il ricordo ritirando le maglie numero 5 e 20. Ma anche la prima gara casalinga senza un altro pezzo di storia mensanina, i ragazzi del Commandos Tigre che per 17 anni hanno portato i colori biancoverdi in tutti i palazzetti d’Italia e d'Europa.


6 settembre 2012

GRAVELINES 82 - 81 MONTEPASCHI SIENA


GRAVELINES: Edwards 9, Curti 4, Owens 3, M’baye 12, Johnson 12, Loum 2, Akpomedah 7, Camara 12, Vaty 11, Buycks 10. All. Monshau.
MONTEPASCHI: Brown 29, kasun 14, Eze 5, Ress 10, Lech 2, Kemp 11, Janning 5, Moss 5, Carraretto, Sabbatino, Porta, Boisa. All. Banchi.


Gara 2 a 24 ore di distanza contro i francesi del Gravelines. Partita equilibratissima nel punteggio che ha premiato ancora una volta il team di Monshau capace di mandare cinque uomini in doppia cifra ed a trovare nuove soluzioni offensive allo strapotere di Edwars nella gara precedente. La Mens Sana presenta ancora una difesa, sia ad uomo che a zona, non adeguata ed efficace mentra nella fase offensiva gioca un pò da solista con un bravo ma insufficente Brown. Queste due gare francesi sono state abbastanza impegnative ed utili nell'identificazione degli attuali problemi .
BANCHI: “Archiviamo con soddisfazione questo periodo che ci ha permesso di giocare due partite intense, esprimendo anche una buona pallacanestro. Due gare all’estero che per una squadra nuova come la nostra, rappresentano un occasione importante per crescere. Le due settimane consecutive lontano da Siena hanno creato le condizioni per far crescere i carichi di lavoro sulla squadra. Adesso dobbiamo cercare di limitare le intermittenze nel rendimento del gruppo, ed arrivare ad una condizione omogenea. In questo momento è impossibile pretendere la qualità nel gioco, per questo motivo dico che i segnali che abbiamo avuto sono positivi”.


5 settembre 2012

GRAVELINES 91 - 83 MONTEPASCHI SIENA
(19-22; 25-26; 23-19; 24-16)


GRAVELINES: Edwards 16, Curti 12, Owens 9, M’Baye 16, Johnosn 3, Loum 3, Akpomedah 3, Camara 9, Vaty 2, Wojciechowsky, Buycks 18. All. Monshau.
MONTEPASCHI: Kasun 4, Brown 14, Boisa, Eze 8, Carraretto 5, Ress 4, Sabbatino n.e., Lechthaler, Porta, Kemp 19, Janning 19, Moss 10. All. Banchi.


Lille - Partita che si presenta con due novità: le nuove maglie della squadra e la diretta in streaming. Belle le canotte del nuovo sponsor tecnico Kipsta un pò meno le immagini video proposte. Anche i biancoverdi non hanno saputo proporsi nel migliore dei modi mostrando una difesa vulnerabile sotto le plance dove ne Eze ne Kasun riescono a limitare Edwards e Buycks. Gara comunque in sostanziale equilibrio con la Montepaschi in vantaggio per lunghi tratti ma decisa nel finale da una serie di errori al tiro dalla media e lunga.
La Mens Sana parte bene con Kemp e Brown cecchini infallibili; nel proseguo bene anche Moss e Janning ma la squadra non riesce a creare un break importane a causa di una difesa poco efficace. Nell’ultima frazione i francesi sfruttano alcune situazioni favorevoli e diversi tiri aperti sbagliati dai tiratori biancoverdi per mettere per la prima volta la testa avanti quando siamo già negli ultimi 5 minuti. Siena ci prova, ma il Gravelines ormai è in controllo e la tripla di Curti a 50 secondi dalla fine vale il +8, domani a Gravelines si replica.


2 settembre 2012

MONTEPASCHI SIENA 77 - 67 GALATASARAY
(13-11; 12-13; 22-20; 30-23)


MONTEPASCHI: Brown 15, Eze 8, Kasun 5, Kemp 11, Janning 2, Moss 15, Ress 8, Lechthaler, Boisa, Carraretto 13, Porta, Sabbatino n.e., Monaldi n.e. All. Banchi.
GALATASARAY: Gordon 2, Korkmaz, Akiol 11, Atsur 2, Sanli 4, Hawkins 15, Dudley 15, Domercant 14, Kuic, Sonmez. All. Ataman.


Sondrio - Dopo la sconfitta rimediata due giorni fa a Bormio, il "ritorno" contro i giallorossi dell'ex coach Ergin Ataman vede la Mens Sana Siena prendersi la rivincita. Cosa è cambiato ? Buona questa volta la partenza: squadra attenta che concede solo 11 punti nel primo quarto contro i 28 di Bormio. Si confermano Brown e Moss mentre Kemp fornisce una prestazione molto più positiva. Più in partita anche Eze mentre in formato ridotto questa volta Kasun. Siena ritrova anche il miglior Carraretto, nuovo capitano ufficioso, ed anche un buon Ress in ombra nella precedente. Solito show offensivo degli ex Hawkins e Domercant (15 e 14 punti rispettivamente), ma stavolta non bastano per battere la squadra toscana.
BANCHI: “E’ stata una gara che ha dato segnali positivi con la squadra ha chiuso il ritiro di Bormio dimostrando di essere pronta a recepire stimoli e massaggi. L’approccio è stato ottimo, e siamo riusciti a tenere il Galatasaray ad 11 punti nel primo quarto mantenendo comunque la stessa intensità difensiva per i quaranta minuti. Sono soddisfatto anche per come abbiamo costruito gioco. Le percentuali non ci hanno premiato ma il numero di buoni tiri che ci siamo presi testimonia la qualità del nostro attacco. Contro giocatori di questa caratura mi è piaciuta la voglia della squadra di misurare la propria determinazione”.


31 agosto 2012

MONTEPASCHI SIENA 82 - 87 GALATASARAY
(17-28; 22-23; 21-19; 22-17)


MONTEPASCHI: Brown 28, Eze 3, Kasun 13, Kemp 8, Janning 10, Moss 16, Ress 3, Lechthaler 1, Boisa, Carraretto, Porta n.e., Sabbatino n.e., Monaldi n.e. All. Banchi.
GALATASARAY: Gordon 9, Korkmaz 1, Akiol 9, Atsur 8, Sanli 14, Hawkins 16, Dadley 16, Domercant 17, Kuic, Sonmez. All. Ataman.


Bormio - Gli ex Hawkins e Domercant guidati da Ataman hanno inflitto la prima sconfitta della stagione alla Mens Sana dimostrando di avere un arma in più nella fisicità degli esterni che al momento, e soprattutto nella prima fase di gioco, i biancoverdi non hanno saputo contenere. Il Galatasaray che veniva da una sonante sconfitta (65-81) riportata nella giornata di ieri contro la Cimberio Varese è entrata prontamente nel ritmo partita creando subito un vantaggio importante, già in doppia cifra al termine del primo quarto e di +12 alla fine del primo tempo. Evidenti miglioramenti nella seconda frazione di gioco. Siena, ancora priva dei quattro nazionali Hackett Kangur Rasic e Sanikidze, ottiene comunque ottime risposte dall'asse play pivot Brown Kasun, sul quale coach Banchi punta fermamente per la stagione avvenire (41 i punti prodotti dal duo), buona anche la prestazione offensiva (meno quella difensiva) di Moss; insufficente ancora quella di Kemp .
BANCHI: “L’approccio alla partita è stato molto complesso contro una squadra che ha preso subito ritmo e confidenza grazie soprattutto ai tre esterni Gordon, Domercant e Hawkins, capaci di attaccare il canestro e aprire la nostra difesa. E’ stato apprezzabile, però, come nel secondo tempo la squadra abbia cambiato faccia senza disunirsi nonostante la scarto importante. Abbiamo bloccato il loro attacco trovando buone soluzioni sia in campo aperto che a difesa schierata”.


29 agosto 2012

MONTEPASCHI SIENA 75 - 65 SIDIGAS AVELLINO
(18-21; 28-10; 14-19; 15-15)


MONTEPASCHI: Kasun 8, Brown 8, Eze 4, Carraretto 5, Ress 14, Lechthaler, Kemp 4, Janning 24, Moss 6, Sabbatino, Udom, Boisa 2, Monaldi. All:
SIDIGAS: Warren 8, Riccio, Biligha, Salifa, Richardson 12, Spinelli 5, Johnson 3, Ebi 10, Hardy 8, Crow 7, Dragovic 7, Mbaye, Iurato 5. All: Valli


Bormio - Seconda amichevole per la Montepaschi contro la Sidigas Scandone Avellino I lupi irpini, a ranghi completi con in campo anche gli ultimi arrivati Johnson e Warren, sono stati un buon test pr i biamco-verdi che hanno deciso la partita nel secondo quarto (28-10) con un ottimo Janning (4 triple nel primo tempo, 6 in totale) e Moss che piazzano un 9-0 fulmineo dall’arco, sfruttando i recuperi difensivi con rapide transizioni; in questa fase troviamo anche il miglior Kasun che schiaccia anche se il centro della Mens Sana dovrà migliorare ancora molto come Eze. L'inizio della gara è nel segno di Brown (8-2). Il play gioca meglio la fase di controllo gara, meno efficace quando c'è bisogno di "mordere". Gioca poco Kemp in ritardo ed un pò estraneo dai giochi.
Nel terzo quarto la Montepaschi non riesce a trovare continuità in attacco anche se le va riconosciuto il merito di tenere in difesa per non far scappare Avellino che trova un paio di triple dall’angolo. La costruzione del tiro piace più dell’esecuzione. Piace, ancor meno, quando la squadra si smarrisce (48-43) per tre errori consecutivi della terna arbitrale (anche un fallo intenzionale su Janning trasformato in rimessa per Avellino). L’amnesia dura, del resto, quanto il time out di Banchi che sistema le cose (60-50 alla fine del terzo). Alla fine gestione controllata con Bobby Brown a suo agio in cabina di regia e Ress sempre pronto a prendersi la tripla per aprire il campo.


25 agosto 2012

MONTEPASCHI SIENA 82 - 51 TORINO
(13-13; 21-6; 26-21; 22-11)


MONTEPASCHI: Brown, Monaldi, Jannings, Moss, Carraretto, Udom, Sabbatino, Ress, Boisa, Eze, Lechthaler. All. Banchi.
TORINO: Deangelis, Baldasso, Gergati, Parente, Tommasini, All. Pillastrini


Primo uscita stagionale per la Mens sana che nel pomeriggio ha giocato contro MS Basketball Torino, squadra che milita nel campionato DNA, una delle maggiori pretendenti alla vittoria del campionato . Gara disputata al PalaAnguissola di Piacenza; tappa di avvicinamento verso Bormio. Giusto clima sugli spalti e in campo, nonostante il caldo torrido (pubblico piacentino abbastanza numeroso, presente Mario Boni). Buoni spunti da parte dei giocatori impegnati. Il punteggio veniva azzerato al termine di ogni periodo; pareggiata la prima frazione. La Montepaschi ha dilatato il punteggiogio con il trio Eze-Moss-Brown. Apprezzata dal pubblico una schiacciata di Udom. Entrambe le squadre si sono presentate incomplete: Torino priva di Parente, a riposo per un affaticamento al ginocchio, e Wojciechowski, ancora impegnato con la nazionale polacca, mentre per Siena sono rimasti a riposo Kasun, Kemp mentre Hackett Kangur Sanikidze e Rasic sono sempre impegnati in nazionale.
BANCHI: “"Era il primo scrimmage stagionale con la volontà di chiudere questa prima parte di allenamenti con forti carichi di lavoro. E questo si è manifestato fin da subito in campo e, complice anche il caldo, abbiamo faticato a trovare ritmo. Siamo riusciti a distribuire bene i minutaggi. La prossima settimana sarà particolarmente dura, avremo tre partite in pochi giorni; poi ci sarà modo di lavorare ancora sul nostro sistema. Abbiamo preferito non far giocare Kasun e Kemp, che hanno proseguito nel loro programma individuale che gli è stato programmato dallo staff. Tutto sommato è stato un test positivo, che ci ha permesso anche di gratificare questo gruppo che ha lavorato bene in allenamento."


  LE AMICHEVILI DELLE ALTRE SQUADRE
Clccando qui a lato puoi visitare la pagina  Amichevoli altre squadre