LA VILLA DI CATIGNANO

La villa fu costruita tra il 1558 ed il 1562 e poi ristrutturata su commissione del noto umanista e poeta arcadio Claudio Sergardi, meglio conosciuto con lo pseudonimo di Quinto Settano, che amava invitare nel suo salotto gli artisti ed i letterati pił famosi dell'epoca.
La villa fu costruita sulle rovine del vecchio villaggio di Catignano (1217 - 1554) distrutto durante l'assedio di Siena nel 1554 dalle truppe spagnole di Don Garcia da Toledo.
L'edificio ha una struttura a ferro di cavallo ed in corrispondenza del quarto lato non delineato da edifici si sviluppa uno dei pił interessanti giardini all'italiana del territorio senese (vedi immagine sotto), con sinuose aiuole ornate da sfere di bosso e con un magnifico labirinto; completano questo scenario alcune vasche ed una grotta nella scalinata d'accesso.
All'interno interessanti alcuni affreschi al soffitto ed il Boscherecce (vedi foto).


La villa di Catignano