IL TESORETTO NON UTILIZZATO

Problema: trovare le risorse economiche per iniziare il progetto che prevede il rifacimento della zona ippica delle Fornaci.
Risoluzione: una serie di determine, a firma dell' ing. Montagnani, danno il via, informalmente, al primo gradino del rifacimento.
Il nulla osta contabile Ŕ arrivato quando Ŕ stato scoperto l'ennesimo tesoretto del Comune di Siena non ancora utilizzato nel bilancio dell'anno passato, fondi destinati all'abbattimento delle barriere architettoniche
Considerazioni: non ci sembra giusto spostare, con estrema facilitÓ e singolaritÓ, consistenti cifre, che facevano parte di un progetto di estrema utilitÓ e necessitÓ. I 63 milioni che il Comune di Siena sarÓ obbligato a pagare ai professionisti, vincitori delle gare a ribasso potevano essere destinati a ben altri settori, specialmente in considerazione del fatto che sono stati tolti proprio dal ricco fondo destinato all'abbattimento delle barriere architettoniche per iniziare i lavori di un fantomatico Ippodromo che emulerÓ lo stadio di football. Siena Ŕ una delle cittÓ, italiane ed europee, che meno ha fatto per l'abbattimento delle barriere architettoniche. Ha la fortuna di non avere, nel suo centro storico, marciapiedi ma la sua pavimentazione Ŕ assai disastrata e mal percorribile con carrozzelle o passeggini.
Molti sono anche gli infortuni che risultano al Pronto Soccorso di persone che cadono per strada dopo aver inciampato nelle pietre o nel dissesto stradale






Ippodromo Pian delle Fornaci e dissesto stradale