1944 - GUERRA E LIBERAZIONE

Era il 3 luglio del 1944. Allora Siena s'illumin˛ di sole, la gente dimentic˛ per un giorno quattro anni di guerra e riascolt˛ con un brivido d'orgoglio il suono del Campanone. Da ogni parte accorsero i senesi: giovani donne con vestiti sgargiani a fiori, a far festa ; povera gente a circondare le jeep per offrire ai soldati della liberazione arrivati a Porta Tufi, a Porta Romana, a Porta San Marco, a Porta Camollia, le poche cose che aveva: acqua, vino, pane duro di campagna.
Le immagini sotto riportate non hanno come soggetto i generali vittoriosi: Alexander, Clark, Juin, ma Siena, la sua gente ed i militari.
E' possibile vedere la Basilica dell'Osservanza e la Stazione Ferrovaria bombardate, i carri armati Sherman nella val d'Orcia, un soldato marocchino dell'unitÓ Tabor, l'arrivo dei soldati francesi in via esterna di Fontebranda ed a Porta Kamollia, le jeep per il Corso, e l'arrivo in piazza del Campo.



Le foto della liberazione