STRARIPAMENTO DELL'OMBRONE


- ...l'anno 1589 adì 31 d'ottobre traboccò l'ombrone e vennero l'Acque del fiume di la dal piano grande de' Frati di San Domenico; il medesimo trabocco fece l'anno 1590 adì tre d'Aprile el istesso fece adì vinti d'ottobre del medesimo Anno; e seguirono due grandissime carestie cio è una l'anno 1590 l'altra 1591, non dico però che l'inondazioni fussero significatione di questo.

- Adì 17 d'Ottobre 1603 nel mezzo giorno venne una grandissima pioggia, e segui quasi tutta la notte seguente e di giorno di poi cio è a li 18 il fiume Ombrone escì del suo letto, e coprì tutto il piano grande fino ala gora, e più, portò nel piano de' frati e de' Palmieri una gran massa di pietre che forse vi staranno sempre dove prima non ven era pur una, et il ponte di Maciareto di tavole fu portato dall'acque nela volta dela Lombardi..., e più su, e più giù rimasero le tavole per quelli campi da quella banda et a li 23 del medesimo mese traboccò il medesimo fiume ma non arrivava ala gora, e queste inondazioni fecero grandissimo danno ale persone e bestiami et a li fabbricati.

- Adì 28 di Novembre 1603 traboccò el fiume e si sparsero l'acque come prima havevano fatto quasi per tutto il piano grande.
Defunti di Casenovole

- Note in fondo al libro 674 -