- IL SONETTO DI BEPPE PALLINI -


Controcorrente

A caldo un ho voluto commentà
di Capodanno la grande piazzata,
- dato che un c'ero mia, per carità –
senza poté sentì qualche soffiata

da le persone d'una certa età
e anche da qualcuna, equilibrata,
più giovane, e a dì la verità,
l'ho sentita parecchio criticata:

musiche a tutta romba, frenesia,
un gran massa ormai globalizzata
di conformisti senza fantasia.

Abituato a tutto un altro clima,
nel vedé la su' Piazza profanata,
forse Sunto piangeva lassù 'n cima.


3 Gennaio 2014