- IL SONETTO DI BEPPE PALLINI -


“I morti so’ resuscite”

“In mortis hora suscipe” in latino,
è quest’inno solenne e riverente
a la Vergine nostra, ma la gente,
come faceva un tempo il popolino,

qualche volta lo storpia. Un gli fa niente,
al profano si mescola il divino,
e insieme al drappellone ed al fantino
c’è la contrada ch’è riconoscente

e, sia l’Assunta oppur di Provenzano,
la ringrazia di cuore. Ma perché
Maria Mater gratiae , in quel momento,

sia un Te Deum di ringraziamento
che è tutta un’altra cosa, caro te,
o che t’ha di’, lo trovo proprio strano.


Settembre 2013




  

La Madonna del Voto