- IL SONETTO DI BEPPE PALLINI -


La Repubblica, 26 Gennaio 2013: Mps, sospetto mazzette per 2 miliardi nell'acquisto di banca Antonveneta. “La Finanza indaga sull'afflusso di fondi da Londra, dove sarebbero finiti parte dei 9 miliardi pagati a Santander. E starebbero tornando in Italia. Un'ombra che probabilmente allargherà il fronte delle responsabilità oltre Mussari e Vigni. La Procura di Siena attenderà l'esito del voto: il dubbio che dietro le operazioni estere ci fossero regali ai partiti...”




Mi domando...

E' tutta Siena a fanne le spese
del dissesto del Monte, so' dolori.
Chi ebbe come santi protettori
quel giovane avvocato calabrese

per arrivare alla banca senese
ai massimi livelli, coll'onori
di Comune, Provincia e professori
sinceri democratici ? E' palese

che lo vollero al posto di comando
il grande Berlinguer ed anche Amato,
lo spinsero D'Alema e altri diessini.

Lo fecero per niente? Mi domando:
quel di più d'Antonveneta pagato,
dov'è finito? E' un mare di quatrini.


27 Gennaio 2013