- IL SONETTO DI BEPPE PALLINI -



Il nuovo Monte

Più che lo vedo e meno mi va giù,
dico del Monte in via de la stazione,
ché d'estetica unn'ha punte virtù
quel biancume ridosso al muraglione

che anticamente, nel tempo che fu,
cingeva tutta Siena, di mattone.
Ma oggi a questo un ci si bada più,
o almeno quelli che stanno al concone.

Io ci abito vicino: per andare
e ritorna' ci vol guasi du' ore
dal camposanto, ma mi vo' recare,

ormai so' vecchio e ci devo pensare,
a quel Monte a sentire il direttore
se un loculo ci avesse, col pagare.


Gennaio 2006