- IL SONETTO DI BEPPE PALLINI -



I fantini

A’ tempi di Ganascia e del Meloni
se un fantino un faceva pelaquale,
poteva capitagli, era normale,
di riscotere schiaffi e cazzottoni.

Ma oggi finiresti in tribunale,
e a la contrada lunghe sospensioni,
loro invece riscotano i milioni
mentre ’l priore firma la cambiale.

Guai a te se ti provi a alza’ le mani,
eppure so’ pagati a peso d’oro:
ma che ci stanno a fare i capitani?

Un ci tengano punto al su’ decoro?
Un lo vedano che, razza di cani,
in piazza ormai decidan tutto loro?


Luglio 2009