- I SONETTI OTTOCENTESCHI -

16 agosto 1890

Giorno di letizia per la Contrada del Drago
che mercč il prode ed onesto cavalcante
Francesco Ceppatelli
detto Tabarre
di Volterra
che per la seconda volta riportava Vittoria
alla Contrada medesima
formando la ventunesima bandiera
alla presenza
di S.A.R. il Duca d'Aosta
Loro Insigne Protettore



Evviva il Drago: ancora vittorioso
Che ha l'ali ai fianchi chiaramente mostra,
E primo ancora nella nobil giostra
Pel doppio alloro se ne va orgoglioso.

Nel momento difficile e dubbioso
Di saper primeggiar chiaro dimostra;
Ed a Tabarre ed alla gente nostra
Recō il premio oggi poi vič pių glorioso.

Ora che d'ogni dubbio il freno č rotto,
Sotto il vessil dell'animal feroce,
Celebriamo pur lo storico cappotto.

Nč di far festa ormai niuno sia pago,
Ed ogni Dragaiolo infin che ha voce
Non cessi dal gridare: evviva il Drago.