- I SONETTI OTTOCENTESCHI -

2 luglio 1888

A
Francesco Ceppatelli
detto Tabarre
perchŔ
nella carriera alla tonda
Piazza Vittorio Emanuele
il 2 Luglio 1888
riportava la 38¬ vittoria
alla Contrada della Chiocciola
i componenti la medesima
offrivano

Lirico



Solleva la fronte - valente guerriero,
Esulta d'un plauso di popol sincero;
Da forte pugnasti, - fu tua la vittoria,
La Chiocciola onorasti - del serto di gloria;
Se i nove sfidasti, - amici guerrieri,
Con essi lottasti, - senz'esser stranieri;
Il suon della squilla - fu segno fatale,
Di nerbo t'armasti, - non giÓ di pugnale;
La nostra contesa - non fu per livore,
Fu semplice gara - per punto d'onore;
Amici qual pria - stringiamoci al petto,
Si beva il liquore - in segno d'affetto,
E lieti cantiamo - danziamo, beviamo
Evviva la Chiocciola - ognor ripetiamo,
La Chiocciola sorrida, - la Chiocciola sia quella,
Ci renda pur lieti, - qual buona sorella,
E gli altri imitando, - il nostro pensiero,
Bramando lontano, - quel tipo straniero;
Evviva la Chiocciola, - evviva il drappello,
Evviva il fantino - qual nostro fratello;
Ei vede festante - il nostro rione,
Esulta con esso - qual prode campione.

F.