- I SONETTI OTTOCENTESCHI -

2 luglio 1884

Da un anonimo furono pubblicate le seguenti ottave:

Il palio del 2 Luglio 1884



Sopra il due di Luglio, io vi parlo
della carriera vinta: la Civetta
avendo meno forza il suo cavallo
colla Tartuca volle far vendetta
Che di denari lei tiene il metallo
non Ŕ buona a impugnar la baionetta
e quando dette il tratto la stadera
la Civetta gli vinse la locandiera.

Che di comprar cavalli ebbe memoria
credendosi acquistare ogni partito
e quando si arriv˛ a cosa vera
la Civetta si arm˛ di sprone ardito.
Credeva che di vincere esser sincera
perchŔ nel cuor gli cresce la ferita
questa Ŕ la bravura dei Tartuchini
di aver perso bandiera e poi i quattrini.

Avanti era un giro in quei confini
e tu pigliasti tutto il paretaio
ancor tu avessi un pozzo di quattrini
pestereste sempre l'acqua nel mortaio,
contro la forza non giovan i quattrini
e non conta del cane quell'abbaio.
Tu tenevi la bandiera nera e gialla
anche coi soldi non puoi rimediarla.
Tu hai fatto come la farfalla
e vedo che ti siei avvelinita
gira e rigira e non stai a galla
tu hai rotta l'asta e poi anche il vestito,
la veritÓ giÓ starÓ sempre a galla
e con te scioglier˛ ogni partito
per questa rotta non Ŕ colpa tua
Civetta vinse e perse la Tartuca.

B.