PISTOJ   GIOVAN BATTISTA
(Cappellaro)

Nato a S.Quirico d'Orcia il 14 ottobre 1672 (vedi)
1° matrimonio a Buonconvento con Anna Maria Regoli (vedi)
2° matrimonio a Siena (S.Maurizio) con Caterina Moscadelli (vedi anche la dote)
Morto a Siena il 20 agosto 1732 (vedi)

Non essendoci pervenuta una completa documentazione, non sappiamo quanti Palii abbia effettivamente disputato. Sappiamo comunque che vinse nel:

2 luglio 1703 GIRAFFA Postarino
2 luglio 1705 VALDIMONTONE Balzanello
2 luglio 1707 SELVA Bufalino
16 agosto 1707 OCA Bufalino
2 luglio 1710 OCA Baietto
2 luglio 1711 TORRE Grigio dell'osteria dell'Angelo
16 agosto 1711 ONDA Montalcino
2 luglio 1712 TARTUCA n.r.
16 agosto 1713 ONDA Barbarino
2 luglio 1715 SELVA Baio del fornaio dei Galli
16 agosto 1715 GIRAFFA Il Bolzo
2 luglio 1716 ONDA Stornellino
2 luglio 1718 OCA Balzanello
2 luglio 1721 ISTRICE n.r.
2 luglio 1722 CHIOCCIOLA Moschino

Secondo il Bandini e il Gagliardi avrebbe vinto anche il Palio di luglio del 1711 nel Bruco.
Ancora, secondo il Bandini avrebbe vinto anche il Palio di agosto del 1731 nella Giraffa.

Merita di essere ricordato anche per la vittoria del Palio di agosto del 1713, assegnato a due contrade: Onda e Tartuca, dove correva Ruglia.

             


Negli Incarti Matrimoniali n. 6052 del 10 giugno 1701 dell'Archivio Arcivescovile di Siena,
compare come teste G.Battista Pistoi della Cura di S.Quirico d'Orcia, diocesi di Pienza.



Atto di battesimo di una sua figlia:
Maria Maddalena, figlia di G.Battista Pistoj e di Caterina Moscadelli,
nata a Siena l'11 aprile 1703 nel territorio di S.Cristoforo.

Questo battesimo ci informa che Caterina Moscadelli fu la seconda moglie di Cappellaro e che nel 1703 i Pistoi abitavano nel territorio della parrocchia di S.Cristoforo; dall'anno successivo fino almeno al 1707 li troviamo in S.Donato e nel 1710 in S.Antonio in Fontebranda.

ALTRI CAPITOLI INERENTI

LE SCHEDE DEGLI ALTRI FANTINI
I FANTINI VITTORIOSI DI TUTTI I TEMPI
LE DATE DI NASCITA
LE STATISTICHE SULL'ETA'
PROCESSI E FATTI CURIOSI SUI FANTINI


     per tornare alla pagina iniziale del Palio di Siena