16 agosto 1969
NICCHIO

DEDICATO AL 7░ CENTENARIO DELLA MORTE DI PROVENZANO SALVANI


L'ordine Ŕ quello di entrata fra i canapi e il grassetto indica la vincitrice
In questo colore le contrade estratte a sorte
Cliccando sui nomi dei cavalli, su quelli dei fantini e sulle immagini, si apriranno le relative pagine

Gabria CHIOCCIOLA Canapetta
Samanta LUPA Baýno
Vandala PANTERA Giove
Braccobaldo LEOCORNO Parti e vai
Ercole VALDIMONTONE Aceto
Arianna GIRAFFA Tristezza
Macchina II BRUCO Lenticchia
Livietta TARTUCA Canapino II
Baiardo I AQUILA Pizzichetto
Topolone NICCHIO Rondone

MOSSIERE: Sabatino Vanni


    



CAPITANO: Mario Cioni
PRIORE: Achille Neri
MANGINI: Alberto Corradeschi - Paolo Neri
BARBARESCO: Giancarlo Cambi

La contrada non vinceva dal 5 settembre 1961
Il fantino non vinceva dal 16 agosto 1963




La tratta rinviata per maltempo al pomeriggio fa saltare la disputa della prima prova. Favoritissimo Ŕ il Nicchio che affida Topolone a Rondone, al rientro dopo una pesante squalifica. Nella Giraffa arriva Arianna che ritrova Tristezza per la terza volta. Mancano i due protagonisti di luglio, Sambrina non viene presentata alla tratta, Ciancone corre tre prove nel Bruco e poi resta a piedi. La mossa Ŕ lunga e tormentata, Rondone sente il peso della responsabilitÓ e non entra nonostante l'allineamento sia perfetto. La tensione sale, quando Rondone decide di entrare partono in testa Montone e Chiocciola, seguono Pantera, Giraffa e Lupa. Canapetta porta in testa la scattante Gabria, ma la potenza di Ercole prevale e Aceto Ŕ al comando a San Martino, la Pantera Ŕ terza, il Nicchio quarto, le posizioni non cambiano per tutto il primo giro. Al secondo San Martino i sogni del Montone svaniscono, Ercole rifiuta per l'ennesima volta di curvare, Canapetta passa in testa per un attimo ma Rondone riesce a passare all'interno prendendo deciso il comando, pi¨ dietro cade la Giraffa. Topolone Ŕ nettamente superiore alla grigia Gabria e guadagna terreno, Canapetta viene riassorbito dagli altri inseguitori e dietro il Nicchio si piazza la Pantera. Terzo ed ultimo successo per Rondone e per il Capitano nicchiaiolo Mario Cioni. Da segnalare, nel dopo-Palio, la curiosa fuga del fantino Lenticchia che per sfuggire alle ire dei brucaioli si arrampica come un gatto su una terrazza sopra i palchi.

(Da "Daccelo!" di Roberto Filiani)
MASGALANI
















LE CADUTE DEI FANTINI





NUMERO UNICO


Cliccate qui per vedere il video della carriera