2 luglio 1872
BRUCO



L'ordine NON Ŕ quello di entrata fra i canapi e il grassetto indica la vincitrice
In questo colore le contrade estratte a sorte
Cliccando sui nomi dei fantini e sulle immagini, si apriranno le relative pagine
(Abbreviazioni: B=baio; G=grigio; I=isabella; M=morello; R=roano; S=sauro)

M. di A.Fanetti CHIOCCIOLA Cecco
G. di L.Grandi CIVETTA Citto
M. di G.Montaini AQUILA Girocche
B. di A.Franci SELVA Rocco
B. di S.Franci VALDIMONTONE Garzone
B. di A.Amaddii OCA Bachicche
B. di I.Bassi ONDA Paolaccino
M. di G.B.Giardi PANTERA Gano di Catera
G. di A.Cicali NICCHIO Mascherino
M. di L.Grandi BRUCO Pilesse

GIUDICE DELLA MOSSA: Francesco Marchetti

CAPITANO VITTORIOSO: Ferdinando Bandini
RETTORE VITTORIOSO: Angelo Petreni

La contrada non vinceva dal 3 luglio 1870
Il fantino non vinceva dal 15 agosto 1864




Vinse il Bruco colla cavalla cavezza di moro di proprietÓ di Luigi Grandi detto lo Sportaino, vincitrice nell'Aquila l'Agosto avanti. Data la mossa cadde il fantino dell'Oca per avere il cavallo inciampato nel canape. Durante la corsa si scambiarono molte nerbate i fantini dell'Aquila e della Civetta e quelli della Selva e dell'Onda. Questi ultimi dopo essersi nerbati per quasi tutta la corsa, all'ultimo giro alla voltata di S.Martino si chiapparono, e caduti continuarono ancora a nerbarsi reciprocamente. Il Bruco rimase vincitore senza alcun contrasto; alla vincita arriv˛ 2¬ l'Aquila, 3¬ la Civetta col famoso stornino di Don Felice Pisani, che forse avrebbe vinto se non avesse avuto continuo contrasto dall'Aquila; 4░ cavallo scosso della Selva; 5░ cavallo scosso dell'Oca; 6░ cavallo scosso della Chiocciola. Era capitano del Bruco il Signor Ferdinando Bandini.

(Da "I quaderni del Griccioli" della Nobil Contrada dell'Aquila)

     












Mappa di Siena del 1872