16 agosto 1858
CHIOCCIOLA



L'ordine è quello di entrata fra i canapi e il grassetto indica la vincitrice
In questo colore le contrade estratte a sorte
Cliccando sui nomi dei fantini e sulle immagini, si apriranno le relative pagine
(Abbreviazioni: B=baio; G=grigio; I=isabella; M=morello; R=roano; S=sauro)

* Fantino esordiente

M. di G.Vivarelli LUPA Pilesse
B. di A.Giusti SELVA Gobbo Fenzi
M. di G.Ciabattini DRAGO Toto
M. di F.Grassini GIRAFFA Partino Minore
B. di G.Merlotti NICCHIO Mascherino
B. di G.Ciabattini CHIOCCIOLA Paolaccino
M. di V.Piazzesi ISTRICE Volpe *
M. di S.Rogani TARTUCA Gano di Catera
S. di P.Bandini TORRE Manciano
B. di A.Amaddii VALDIMONTONE Spagnoletto

GIUDICI DELLA MOSSA: G.Battista Ottieri della Ciaja e Odoardo Lodoli

CAPITANO VITTORIOSO: Leopoldo Marzocchi
PRIORE VITTORIOSO: Alessandro Rossi

La contrada non vinceva dal 2 luglio 1857
Il fantino non vinceva dal 2 luglio 1857




Quest'anno furono onorate da S.A. I. e R. Leopoldo II con tutta la Famiglia. Mossa mediocre e carriera bella, scappò il Nicchio ma fu passato quasi subito dalla Chiocciola, e sempre si mantenne, molte nerbate tra i secondi cioè Nicchio, Torre, e Giraffa, ma la Giraffa alla seconda girata cadde, cadde pure l'Istrice.

(Da "Le Carriere nel Campo e le feste Senesi dal 1650 al 1914" a cura di Antonio Zazzeroni)