17 agosto 1827
OCA



L'ordine NON è quello di entrata fra i canapi e il grassetto indica la vincitrice
In questo colore le contrade estratte a sorte
Cliccando sui nomi dei fantini e sulle immagini, si apriranno le relative pagine
(Abbreviazioni: B=baio; G=grigio; I=isabella; M=morello; R=roano; S=sauro)

* Fantino esordiente

B. di G.Batazzi OCA Bonino
M. di G.Tommi BRUCO Caino
G. di S.Felli SELVA Gobbo Saragiolo
B. di G.Regoli CHIOCCIOLA Figlio di Caino
G. di C.Brandani ONDA Piaccina
B. di F.Manetti AQUILA Stecco
G. di G.Batazzi TORRE Vetturale *
B. di G.Morandi CIVETTA Farfallino
G. di F.Paci LEOCORNO Ghiozzo
M. di S.Felli GIRAFFA Campanino

GIUDICI DELLA MOSSA: Giovanni Cosatti Casolani e Antonio Mellini

CAPITANO VITTORIOSO: Paolo Fineschi
GOVERNATORE VITTORIOSO: Luigi Casini

La contrada non vinceva dal 27 settembre 1824
Il fantino non vinceva dal 16 agosto 1820




15 agosto. fu corsa la solita Carriera alla lunga, e riportò il premio il cavallo marcato numero... del signor Francesco Conti di Montrappoli raccomandato al signor Vincenzo Selvi. I cavalli erano in numero di dodici. La carriera riuscì assai garosa, la mossa pure fu bella. Il tutto eseguito sotto la direzione dei signori Giovanni Cosatti e dr.Antonio Mellini.

17 agosto. Fu rimesso a detto giorno il Palio alla tonda per la pioggia del giorno antecedente, e restò vincitrice la Contrada dell'Oca correndoci Bonino sul cavallo bajo di Giovanni Batazzi. La corsa fu con poca gara, perché fu guasi sempre prima l'Oca, e seconda la Giraffa. La Festa fu onorata dalla presenza del nostro sovrano Leopoldo II unitamente alla sua sorella l'arciduchessa Maria Luisa arrivati a Siena fino dalla sera del 14. Le comparse erano vestite alla spagnola con i rispettivi colori, ed il carro che portava il Palio rappresentava la Vittoria, che animava gli atleti. Il tutto eseguito sotto la direzione dei signori Giovanni Cosatti e dr.Antonio Mellini.

(Da "Memorie di Palio a cavallo tre secoli" a cura di Paolo Tertulliano Lombardi)