2 luglio 1813
CIVETTA



L'ordine è quello di entrata fra i canapi e il grassetto indica la vincitrice
In questo colore le contrade estratte a sorte
Cliccando sui nomi dei fantini e sulle immagini, si apriranno le relative pagine
(Abbreviazioni: B=baio; G=grigio; I=isabella; M=morello; R=roano; S=sauro)

S. di B.Fontani CIVETTA Piaccina
B. di E.Barbetti ISTRICE Leggero
M. di G.Taddei GIRAFFA Pettiere
B. di G.Bani TARTUCA Vecchia
B. di A.Bardotti LEOCORNO Scricciolo
M. di G.Ceccarelli CHIOCCIOLA Cicciolesso
M. di G.Batazzi AQUILA Brachino
B. di A.Felli BRUCO Brandino
M. di A.Laurenti SELVA Serafinaccio
B. di G.Manetti LUPA Gobbo Chiarini

GIUDICI DELLA MOSSA: Luigi Bichi Borghesi e Alessandro Mignanelli

CAPITANO VITTORIOSO: Giulio Granai

La contrada non vinceva dal 2 luglio 1812
Il fantino non vinceva dal 2 luglio 1812




Vinse il solito Palio di tolleri 60 la Contrada della Civetta col fantino Piaggina. Fu cattiva la mossa, e pessima la carriera, perché fino a tre volte furono rimandati indietro i cavalli per le solite bricconate dei fantini nel barattarsi i posti per tenere al canape la Civetta; e quando meno se l'aspettavano fu suonata la tromba; e partita dal canape prima la Civetta si mantenne sempre tale fino a vincita di Palio, e non vi fu alcun contrasto.

(Da "Memorie di Palio a cavallo tre secoli" a cura di Paolo Tertulliano Lombardi)