20 agosto 1804
TARTUCA

Palio straordinario
RIPETIZIONE DI QUELLO DEL 16 AGOSTO PER VOLERE DI M.LUISA REGINA D'ETRURIA


L'ordine è quello di entrata fra i canapi e il grassetto indica la vincitrice
Cliccando sui nomi dei fantini e sulle immagini, si apriranno le relative pagine
(Abbreviazioni: B=baio; G=grigio; I=isabella; M=morello; R=roano; S=sauro)

R. di D.Martini DRAGO Biggéri
S. di B.Ricci TARTUCA Giuseppetto
G. di A.Morichelli OCA Vecchia
G. di D.Pasquini BRUCO Caino
M. di L.Bologni TORRE Piaccina
B. di G.Manetti LEOCORNO Gobbo Chiarini
G. di G.Righi LUPA Gigi Bestia
M. di S.Faiticher CIVETTA Mattiaccio
B. di D.Pasquini CHIOCCIOLA Groppasecca II
M. di P.Ricci VALDIMONTONE Pesce

Questa combinazione di 10 contrade si verificò pure il 16 agosto 1804 (cfr.)
GIUDICI DELLA MOSSA: Adriano Gori Pannilini e Francesco Chigi

CAPITANO VITTORIOSO: Angelo Niccolai

La contrada non vinceva dal 2 luglio 1802
Unico Palio vinto da questo fantino




Se la precedente corsa rimase garosa, questa non lo fu meno, e vi seguirono tutti gli accidenti possibili incluso quello, che lo vinse la Tartuca il di cui fantino era caduto, e di poi rimontato a cavallo. Nella prima Corsa vi furono i carri e comparse delle Contrade, che furono nel medesimo modo ripetuti nella seconda Corsa, come si vedono descritti nelle relazioni alligate al processetto.

(Da "Memorie di Palio a cavallo tre secoli" a cura di Paolo Tertulliano Lombardi)