16 agosto 1804
OCA



L'ordine è quello di entrata fra i canapi e il grassetto indica la vincitrice
In questo colore le contrade estratte a sorte
Cliccando sui nomi dei fantini e sulle immagini, si apriranno le relative pagine
(Abbreviazioni: B=baio; G=grigio; I=isabella; M=morello; R=roano; S=sauro)

* Fantino esordiente

M. di B.Fontani DRAGO Farfallino di Figline *
B. di D.Pasquini TORRE Piaccina
G. di G.Righi LEOCORNO Groppasecca II
G. di A.Morichelli CIVETTA Vecchia
M. di L.Bologni CHIOCCIOLA Gobbo Chiarini
G. di D.Pasquini OCA Caino
M. di P.Ricci LUPA Grillo
S. di B.Ricci VALDIMONTONE Giuseppetto
R. di D.Martini BRUCO Mattiaccio
B. di G.Manetti TARTUCA Pesce

Questa combinazione di 10 contrade si verificò pure il 20 agosto 1804 (cfr.)
GIUDICI DELLA MOSSA: Adriano Gori Pannilini e Francesco Chigi

CAPITANO VITTORIOSO: Giuseppe Ballati
GOVERNATORE VITTORIOSO: Giuseppe Pavolini

La contrada non vinceva dal 16 agosto 1793
Primo Palio vinto da questo fantino




15 agosto. Nove furono i cavalli. La corsa riescì bella, e vinse il premio il cavallo morello del signor Luigi Carli di Piano. Sua maestà la Regina reggente si è degnata di onorare della sua augusta presenza questa città e vidde la Corsa alla ringhiera del Palazzo del nobile signor Marchese Chigi, e dopo seguita la Corsa alla Lunga si portò all'altra ringhiera dalla parte di Piazza dalla quale godè la prova dei cavalli delle Contrade.

Nel sedici si eseguì la Corsa alla tonda, che riescì oltre modo garosa essendo stati primi tutti, e dieci di diversi punti, e rimase garosa fino alla vincita, e lo vinse l'Oca. Sua maestà la Regina reggente ebbe tanto piacere a questa corsa, che mostrò desiderio di rivederla, onde fu deliberato replicarsi nel 20 di agosto.

(Da "Memorie di Palio a cavallo tre secoli" a cura di Paolo Tertulliano Lombardi)