8 settembre 1803
PANTERA

IN SOST. DI QUELLO DI LUGLIO NON CORSO PER LA MORTE DI LODOVICO I RE D'ETRURIA

L'ordine è quello di entrata fra i canapi e il grassetto indica la vincitrice
In questo colore le contrade estratte a sorte
Cliccando sui nomi dei fantini e sulle immagini, si apriranno le relative pagine
(Abbreviazioni: B=baio; G=grigio; I=isabella; M=morello; R=roano; S=sauro)

* Fantino esordiente

M. di B.Franci AQUILA Vecchia
G. di D.Pasquini PANTERA Mattiaccio
M. di P.Ortolani ONDA Caino
M. di L.Faleri BRUCO Moscadello *
M. di L.Morelli GIRAFFA Baffino
M. di G.Menichini TORRE Baggiani Mugnaio
B. di A.Morichelli ISTRICE Biggéri
G. di L.Regoli LEOCORNO Gigi Bestia
G. di L.Regoli SELVA Gobbo Chiarini
B. di D.Pasquini OCA Piaccina

GIUDICI DELLA MOSSA: Francesco Borghesi e Bartolomeo Forteguerri

CAPITANO VITTORIOSO: Francesco Pianigiani

La contrada non vinceva dal 18 agosto 1788
Il fantino non vinceva dal 16 agosto 1802




Sopravvenuta la morte del sempre beneamato regnante Lodovico Primo infante di Spagna re d'Etruria fu intimato il bruno (periodo di lutto) per un anno che otto mesi grave, e quattro leggiero, onde partecipato, se si doveva farsi la Corsa del due luglio per essere già intimata, fu risoluto sospendersi non solo la medesima ma anche l'altre due del 15 e 16 agosto fino a nuovo ordine. Siccome poi fu pubblicata notificazione, colla quale si rendeva noto, che il dì 15 agosto vi sarebbe stato in Firenze il possesso del nuovo regnante Carlo Lodovico, e sarebbero state rimesse le due Corse solite farsi nelle Feste di S. Giovanni, e nel 28 di detto mese vi sarebbe stata l'altra detta la Corsa di S. Piero, così i Capitani delle 17 Contrade supplicarono con tale esempio, perché nel dì otto settembre fosse rimessa la Corsa alla lunga del 15 agosto, e nel nove detto l'altra alla tonda del due luglio, ma con rescritto del 13 agosto fu risoluto eseguirsi nel dì otto settembre 1803 la sola Corsa alla tonda rimettendosi quella del due di luglio. Lo vinse la Pantera, e la corsa fu poco garosa.

(Da "Memorie di Palio a cavallo tre secoli" a cura di Paolo Tertulliano Lombardi)