2 luglio 1792
BRUCO



3░ CAPPOTTO REALIZZATO DA DORINO

L'ordine Ŕ quello di entrata fra i canapi e il grassetto indica la vincitrice
In questo colore le contrade estratte a sorte
Cliccando sui nomi dei fantini e sulle immagini, si apriranno le relative pagine
(Abbreviazioni: B=baio; G=grigio; I=isabella; M=morello; R=roano; S=sauro)

F. di G.Gigli LEOCORNO Nacche
G. di G.Manetti CHIOCCIOLA Cornetano
M. di T.Ricci PANTERA Sorbino
M. di B.Ricci NICCHIO Ciocio
M. di P.Ricci CIVETTA Mattiaccio
M. di B.Fontani BRUCO Dorino
B. di G.Ghini VALDIMONTONE Romeo
B. di L.Faleri OCA Gigi Bestia
M. di C.Cappannini GIRAFFA Groppasecca
M. di L.Dei TARTUCA Bacchino

GIUDICI DELLA MOSSA: Giuseppe Buonsignori e Luigi Malavolti






CAPITANO VITTORIOSO: Leonardo Venturini

La contrada non vinceva dal 16 agosto 1791
Il fantino non vinceva dal 16 agosto 1791




Corsero questo palio le seguenti contrade: Pantera, Chiocciola, Leocorno, Bruco, Giraffa, Civetta, Oca, Montone, Nicchio e Tartuca. Vinse il Bruco con il fantino Isidoro Bianchini detto Dorino.
Dalla mossa partý primo il Montone, ma poco dopo fu raggiunto e passato dalla Giraffa e dal Bruco. Alla 2^ girata alla voltata di S.Martino il fantino della Giraffa soprannominato Groppasecca, che era primo, non misurando bene il pericolo al quale andava incontro, lasci˛ le guide del proprio cavallo per chiappare il fantino del Bruco che era secondo, ma pochi passi avanti alla Cappella faceva una terribile caduta da rimanere steso al suolo privo di sensi. Trasportato allo Spedale dove' rimanervi in cura per qualche mese.
In seguito a questa caduta il Bruco entr˛ primo, e tale si mantenne per tutto il resto della corsa, benchŔ fosse continuamente minacciato di essere passato dal Nicchio che gli fu sempre alle spalle. Era Capitano del Bruco il Sig.re Leonardo Venturini.
Nel Montone ci correva Romeo; nel Nicchio Ciocio (Angiolo Giusti).
Signori del Brio: Nob.Carlo Bellanti, Nob.Cav.Giulio Pannellini, Nob.Enrico della Ciaja.
Mossieri: Cav.Piccolomini Bellanti e Nob.Luigi Malavolti.

(Da "I quaderni del Griccioli" della Nobil Contrada dell'Aquila)