16 agosto 1791
BRUCO



L'ordine è quello di entrata fra i canapi e il grassetto indica la vincitrice
In questo colore le contrade estratte a sorte
Cliccando sui nomi dei fantini e sulle immagini, si apriranno le relative pagine
(Abbreviazioni: B=baio; G=grigio; I=isabella; M=morello; R=roano; S=sauro)

* Fantino esordiente

M. di P.Rossi OCA Sbirro di Asciano *
B. di A.Baldini BRUCO Dorino
B. di N.Bartaletti SELVA Cornetano
B. di V.Vermigli TORRE Groppasecca
B. di G.Pignotti VALDIMONTONE Grillo
B. di C.Cappannini CIVETTA Ciocio
B. di L.Dei NICCHIO Sorbino
G. di G.B.Corsi AQUILA Gigi Bestia
B. di B.Ricci LEOCORNO Romeo
B. di F.Nepi PANTERA Mattiaccio

GIUDICI DELLA MOSSA: Antonio Forteguerri e Luigi Spannocchi

CAPITANO VITTORIOSO: Saverio Porciatti

La contrada non vinceva dal 16 agosto 1763
Il fantino non vinceva dal 16 agosto 1790




Fu data la mossa e fu bellissima.
Scapp̣ prima la Civetta (Ciocio), che poi allo steccone di S.Martino pasṣ primo il Bruco (Dorino) e coś duṛ quasi tutta la 1^ girata; alla seconda il Montone (Sorba) pasṣ il Bruco e a S.Martino si ritrovarono insieme e primo Montone, Civetta e Bruco, al Casato poi pasṣ l'Aquila (Gigi Bestia) e manḍ lesto il cavallo del Bruco alla bottega del pizzicagnolo Mastacchi, e subito subentṛ la Civetta con dietro Montone, Selva (Cornetto), Pantera (Macellaretto) e Bruco, e girando coś la 3ª girata, ma peṛ il Bruco sempre vantaggiava ed al Casato comincị ad accostarsi ai primi cavalli e poi pasṣ tutti e fece ancora la 4ª girata riportando il premio detta Contrada del Bruco con Dorino fantino, essendo quasi 30 anni che non aveva vinto palii.

(Da "I quaderni del Griccioli" della Nobil Contrada dell'Aquila)