2 luglio 1772
ISTRICE



CAPPOTTO REALIZZATO DA BASTIANCINO

L'ordine Ŕ quello di entrata fra i canapi e il grassetto indica la vincitrice
In questo colore le contrade estratte a sorte
Cliccando sui nomi dei fantini e sulle immagini, si apriranno le relative pagine
(Abbreviazioni: B=baio; G=grigio; I=isabella; M=morello; R=roano; S=sauro)

M. di D.Picchi ISTRICE Bastiancino
M. di F.Ricci SELVA n.r.
S. di C.Gabbrielli TORRE n.r.
S. di L.Gagliardi BRUCO n.r.
G. di P.Testi NICCHIO n.r.
S. di M.Mancini PANTERA n.r.
R. di G.Palagi LEOCORNO n.r.
B. di A.Guerrazzi GIRAFFA n.r.
G. di G.Casini LUPA n.r.
S. del curato di Brenna OCA n.r.

GIUDICI DELLA MOSSA: Bernardino Bandinelli e Carlo Landi

CAPITANO VITTORIOSO: Marco Gabbrielli

La contrada non vinceva dal 2 luglio 1768
Il fantino non vinceva dal 2 luglio 1771




Per essere partito primo dal canape vinse senza alcun contrasto il palio l'Istrice correndoci Mattio Mancini detto Bastiancino.
Per la prima volta quest'anno i fantini si recarono alla mossa senza esservi condotti dai rispettivi barbereschi.

(Da "I quaderni del Griccioli" della Nobil Contrada dell'Aquila)