17 agosto 1772
CHIOCCIOLA



CAPPOTTO REALIZZATO DA BASTIANCINO

L'ordine Ŕ quello di entrata fra i canapi e il grassetto indica la vincitrice
In questo colore le contrade estratte a sorte
Cliccando sui nomi dei fantini e sulle immagini, si apriranno le relative pagine
(Abbreviazioni: B=baio; G=grigio; I=isabella; M=morello; R=roano; S=sauro)

M. di L.Breni NICCHIO n.r.
S. di C.Gabbrielli LUPA n.r.
B. di L.Gagliardi CIVETTA n.r.
B. di L.Brenci ONDA n.r.
G. di G.Casini AQUILA n.r.
B. di M.Mancini DRAGO n.r.
G. di C.Gabbrielli SELVA n.r.
G. di G.Casini CHIOCCIOLA Bastiancino
M. di F.Ricci PANTERA n.r.
G. di F.Pozzesi BRUCO n.r.

GIUDICI DELLA MOSSA: Giuseppe Buonsignori e Alibrando Parigini

CAPITANO VITTORIOSO: Stefano Castellini

La contrada non vinceva dal 2 luglio 1771
Il fantino non vinceva dal 2 luglio 1772




In segno di allegrezza per la vittoria riportata lo scorso Luglio la Contrada dell'Istrice fece ricorrere il palio, con il premio di talleri quaranta.
Vinse la Chiocciola mercŔ la destrezza del suo fantino Mattio Mancini detto Bastiancino.
L'Istrice entr˛ in Piazza con un carro trionfale, rappresentante Diana cacciatrice.
Questo carro era preceduto da 40 persone vestite secondo l'uniforme della Contrada, e suonavano: trombe, corni, tamburi, ed altri simili strumenti.

(Da "I quaderni del Griccioli" della Nobil Contrada dell'Aquila)