16 agosto 1768
CHIOCCIOLA



L'ordine Ŕ quello di entrata fra i canapi e il grassetto indica la vincitrice
In questo colore le contrade estratte a sorte
Cliccando sui nomi dei fantini e sulle immagini, si apriranno le relative pagine
(Abbreviazioni: B=baio; G=grigio; I=isabella; M=morello; R=roano; S=sauro)

M. di T.Palagi TARTUCA Bastiancino
S. di F.Ricci OCA n.r.
M. di S.Felli ISTRICE Giuseppe di Vescovado
B. di S.Felloni CHIOCCIOLA Nacche
M. di C.Falorsi DRAGO n.r.
B. di M.Mancini ONDA n.r.
M. di F.Tendi CIVETTA n.r.
M. di A.Coppi TORRE n.r.
B. di G.Cennini LUPA n.r.
B. di M.Ticci SELVA n.r.

GIUDICI DELLA MOSSA: Virgilio De Vecchi e Desiderio Pecci

CAPITANO VITTORIOSO: Luigi Viviani

La contrada non vinceva dal 2 luglio 1767
Primo Palio vinto da questo fantino




Ottenuta dal Governatore Granducale l'opportuna licenza, la Contrada di Val di Montone fece correre un premio di quaranta tolleri.
Durante la corsa diverse Contrade furono prime, ed i fantini si scambiarono fra loro molte nerbate; finalmente vinse la Chiocciola correndoci Luigi Sucini detto Nacche.
Al 2░ giro la Tartuca ove correva Bastiancino fu chiappata e tenuta indietro da Giuseppe Butelli fantino dell'Istrice.

(Da "I quaderni del Griccioli" della Nobil Contrada dell'Aquila)