16 agosto 1763
BRUCO



L'ordine Ŕ quello di entrata fra i canapi e il grassetto indica la vincitrice
In questo colore le contrade estratte a sorte
Cliccando sui nomi dei fantini e sulle immagini, si apriranno le relative pagine
(Abbreviazioni: B=baio; G=grigio; I=isabella; M=morello; R=roano; S=sauro)

B. di T.Alessandri ONDA n.r.
G. di B.Maddali VALDIMONTONE n.r.
B. di M.Mancini PANTERA n.r.
B. di C.Falorsi BRUCO Bastiancino
B. di F.Ricci CHIOCCIOLA n.r.
B. di G.Magnelli OCA n.r.
M. di G.Ricci LUPA n.r.
M. di A.Francini TORRE n.r.
B. di G.Becarelli SELVA n.r.
G. di T.Palagi TARTUCA Gallo

GIUDICI DELLA MOSSA: Domenico Antonio Bianchi e Antonio Pannilini

CAPITANO VITTORIOSO: Giuseppe Lambardi

La contrada non vinceva dal 2 aprile 1739
Il fantino non vinceva dal 16 agosto 1762




La Contrada del Drago fece ricorrere il Palio, e lo vinse la Contrada del Bruco.
Pecci : ... passato [il principe Wincislao di Liectestehin] all'altro palazzo del marchese Flavio Chigi degli Zondadari, fu dato principio all'introduzione nella Piazza delle Contrade, che prima di tutte fece vaga comparsa quella del Drago... con grandioso carro che figurava il Giardino delle Esperidi, guardato da un drago e con Ercole in atto d'occiderlo e impadronirsi del giardino. Era questo carro accompagnato da doverosa squadra d'uomini a cavallo, tutti vestiti di color verde, con paramani e mostre di color rosso, e con banda a armacollo gialla, e due di costoro dispensarono al popolo due madrigali stampati, allusivi all'invenzione della rappresentanza; ne seguitava la Contrada dell'Onde che per accompagnare la festa aveva seco copioso novero di giovani, tutti vestiti di color turchino, con paramani e mostre bianche e dipoi le altre Contrade fino a dieci...

(Da "Memorie di Palio a cavallo tre secoli" a cura di Paolo Tertulliano Lombardi)