2 luglio 1759
PANTERA



L'ordine Ŕ quello di entrata fra i canapi e il grassetto indica la vincitrice
In questo colore le contrade estratte a sorte
Cliccando sui nomi dei fantini e sulle immagini, si apriranno le relative pagine
(Abbreviazioni: B=baio; G=grigio; I=isabella; M=morello; R=roano; S=sauro)

M. dell'Oste della Regina  GIRAFFA Bastiancione
S. di G.Rabazzi LUPA Lasca
S. di G.Gamberucci ONDA n.r.
M. di V.Bellaccini VALDIMONTONE n.r.
M. di B.Rossi CIVETTA n.r.
M. di P.Becarelli NICCHIO n.r.
M. di T.Granci DRAGO n.r.
M. di L.Fanciulli ISTRICE n.r.
B. di F.Ricci PANTERA Luchino
G. di G.Ticci AQUILA n.r.

GIUDICI DELLA MOSSA: Clemente Accarigi e Alessandro Chigi

CAPITANO VITTORIOSO: Luigi Fanciulli

La contrada non vinceva dal 4 ottobre 1745
Il fantino non vinceva dal 2 luglio 1756




Vinse la Pantera con il fantino chiamato Luchino. Fu una bellissima corsa; per˛ un poco turbata dalla caduta del fantino della Giraffa, Giacomo Giovannetti detto Bastiancione, nella quale caduta si ruppe una gamba.
In quest'anno fu ordinato che per l'avvenire il palio si corresse sempre il 2 Luglio, e la festa di Provenzano si facesse sempre in detto giorno, come era antecedentemente.

(Da "I quaderni del Griccioli" della Nobil Contrada dell'Aquila)